Utente 408XXX
Buongiorno sono un ragazzo che assume bisoprololo 1,25 da qualche mese per tachicardia sinusale ed extrasistoli su base emotiva,avvertivo spesso cardiopalmo,da quando assumo il farmaco la situazione e migliorata ho eseguito un ECG ed ecocardio prima dell assunzione del farmaco qualche mese fa ed era tutto nella norma apparte 100bm,da un po di tempo ad ora avverto i seguenti sintomi:fiato corto a riposo e continuo bisogno di inspirare per placare questa fame d'aria,mettendo la mano sul petto non avverto il battito,al polso rilevo un battito un po piu flebile ,meno intenso rispetto a prima,la pressione e buona 120\80,ho eseguito anche un altro ECG l'altro giorno e rilevava una frequenza di 75 bm risultando nella norma,mi chiedo cio:il sintomo puo essere causato dal betabloccante?puo essere che il cuore funzioni di meno con il betabloccante provocandomi questa fame 'aria,e il caso che eseguo un nuovo ecocardio?,visita pneumologica e spirometria nella norma.Molte grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' possibile...è per questo che non condivido la terapia betabloccante quando viene prescritta per trattare un sintomo o un effetto e non la causa....lei sembra essere un soggetto ansioso e in questi casi occorre curare l'ansia e non la tachicardia...
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Grazie Dottore,ma questi sintomi :fiato corto e sensazione di non percepire il battito avendo una frequenza sui 70bm possono essere sintomi che il betabloccante sta causando problemi al cuore ?grazie