Utente 390XXX
Salve, a causa di tachicardia sinusale il cardiologo mi ha prescritto il betabloccante, mezza pillola al giorno, LOBIVON. Da quando lo assumo ho una dispnea anche da seduta, respiro pesante; questa cosa può essere un effetto collaterale del farmaco oppure è un effetto della tachicardia? Ho circa 85 bpm. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi, è possibile ....
oltretutto personalmente non condivido la prescrizione dl betabloccanti per abbassare i battiti, se non per curare la causa del problema .... e sinceramente nel suo caso non mi sembra che questo sia stato fatto. L'incremento dei battiti è fisiologico in risposta a tante motivazioni differenti (anche patologiche, come nel caso di anemia o ipertiroidismo etc).... non và curato l'effetto (la tachicardia sinusale), ma la causa....
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 390XXX

Iscritto dal 2015
grazie per la risposta, ho fatto le analisi della tiroide, tutto ok, cioè i valori sono nella norma. Il medico mi ha prescritto un betabloccante nebivololo mezza compressa al giorno, lo sto prendendo ma il battito non scende tantissimo. Poi da giorni avverto una sensazione continua di tuffo allo stomaco, quando faccio un respiro profondo. Non mi arriva al petto questa sensazione, ma a livello dello stomaco. Cosa può essere? Sono preoccupata.
Ho fatto già elettrocardiogramma e ecocardio, mi hanno riscontrato solo un arching della valvola mitrale, con minimo rigurgito e insufficienza mitralica minima. Il cardiologo mi ha detto che non è nulla, però io continuo a preoccuparmi.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La sua preoccupazione (anche per banali extrasistoli, questa dovrebbero essere la causa dei suoi sintomi) appare inserirsi nel contesto di un'ansia patologica che giustifica anche i battiti accelerati. lei non ha bisogno di un cardiologo, ma di uno psicologo.
Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 390XXX

Iscritto dal 2015
grazie mille, seguirò il consiglio nel trattare il problema con lo psicologo.
Però ho una domanda, io ho tachicardia sinusale fissa e da qualche giorno extrasistole continue (a livello dello stomaco, come dei vuoti). Se tutto ciò sia dovuto all'ansia, non dovrebbe scomparire nelle ore del giorno ove sono rilassata? Questo è il mio dubbio, grazie
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Liberi la sua mente da supposizioni che da paziente non possono che peggiorare le cose.....si affidi con fiducia a uno psicologo.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 390XXX

Iscritto dal 2015
mi sono rivolta ad uno psicologo, però credo che il problema delle extrasistole persista. Ho prenotato le analisi del sangue per verificare se ci fosse uno squilibrio elettrolitico, come mi ha detto il medico di base. Mi spaventano queste extrasistole perchè ogni 2 3 battiti mi compare una sensazione di vuoto allo stomaco, senza come se avessi paura di qualcosa, come quando si salta e squilla il telefono. Mi spiace recare disturbo, ma le extrasistole continue sono fastidiose, non mi fanno neanche studiare. Fossero sporadiche, non ci fosse problema, ma purtroppo sono continue da quasi una settimana.
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Credo che se il cardiologo le aveva prescritto il Lobivon è anche per queste extrasistoli (anche se personalmente non condivido questa terapia)....Tenga presente che le extrasistoli molto spesso sono presenti nella popolazione sana e quindi sono benigne e tanti non le avvertono...altri non le tollerano, ma questo spesso è dovuto a un assetto psicologico che innesca il meccanismo dell'ansia e della paura...
[#8] dopo  
Utente 390XXX

Iscritto dal 2015
mi sono tranquillizzata. Però ho un altro dubbio, l'altra sera mi sono stesa sul letto e sullo stomaco all'altezza dell'ombelico dalla maglietta, si vedeva pulsare il battito, come si muovesse a ritmo del battito cardiaco. E' pericoloso? Non può essere sintomo di allargamento diametrico dell'aorta? Ho letto che in quel caso c'è una massa pulsante, cosa si intende per massa pulsante? Grazie, scusate sempre il disturbo.
[#9] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lei è sottopeso e la magrezza giustifica quel che riporta...si tranquillizzi e mangi di più ...
Saluti
[#10] dopo  
Utente 390XXX

Iscritto dal 2015
grazie per la risposta, comunque sono normopeso. Ho il battito sempre accellerato, infatti anche quando mi guardo sul seno sinistro vedo il battito, come se la maglietta si muovesse anche a riposo. E' possibile?