Utente 410XXX
Buongiorno, la cortese per richiedere un parere su quanto segue:
ho 55 anni e fin da bambino pratico attività fisica a buon livello , e da almeno 30 anni ciclismo sulle lunghe distanze con permanenze in sella di anche di 4/5 ore in mountain bike quindi prevalentemente in salita econ almeno 4 uscite settimanali.
Circa 1 e1/2 anno fa pur non avendo nessun problema ho voluto approfondire oltre la solita visita di abilitazione all'agonismo (sempre superata con successo anche con carichi massimali limite) le condizioni generali con analisi ulteriori presso un professionista di cardiologia.
Tutte le analisi sia del sangue che le ecografie, e gli elettrocardiogrammi erano a posto, mi è stato solamente riscontrato un eccessivo valore (80) di lipoproteina A identificatami come componente di predisposizione alle malattie cardiache tanto da consigliarmi una visita presso il centro di dislipidemia del S.orsola di Bologna.
Lo specialista mi ha consigliato un regime alimentare particolare, ma in occasione della visita mi ha riscontrato un livello pressorio 140/90, (ho sempre tenuto monitorata la pressione da anni e non avevo mai riscontrato valori superiori a 130/85) tanto da convincermi ad assumere BLOPRESS 8mg a scopo precauzionale oltre la cardioaspirina che prendo da almeno 10 anni a scopo preventivo.
Da quel momento e' iniziato il calvario!!
Ho iniziato ad avere sempre più frequenti momenti di estrema stanchezza alternati a momenti di perfetta efficienza fisica anche a giorni alterni, sensazioni di giramento di testa, umore pessimo, sensazioni di palpitazione, ansia ed affanno senza giustificato motivo.
Mi è stato cambiato il farmaco con NEBILOX, ma dopo alcuni giorni i sintomi più o meno ritornavano simili, mi è stato nuovamente cambiato il farmaco passando a TRIATEC 2,5mg, stesso problema.
Abbiamo quindi valutato con il mio medico curante possibili infezioni, squilibri o altro mediante analisi del sangue oltremodo approfondite, ma tutto era a posto.
Nonostante ciò nulla migliorava a parte i brevi periodi dove ho provato a dimezzare le dosi dei farmici prescritti con la scomparsa quasi totale dei sintomi descritti che poi aumentavo nuovamente perchè quando effettuavo il controllo in automisurazione del livello pressorio rilevavo subito valori molto alti che poi il più delle volte si normalizzavano quando riuscivo a calmarmi dall'ansia della misurazione stessa.

Arriviamo però ad oggi:
Ho dovuto fare per ragioni assicurative una visita cardiologica 15gg fa, questi parametri:

ECG: R.SINUSALE (63")- pq 0,36sec RIPOLARIZZAZIONE NEI LIMITI

ECODOPPLER CARDIACO

.VN SX DI NORMALE DIAMETRO E CINETICA /FE65%) CON LIEVE IPERTROFIA SETTALE
.LIEVE IM
.NELLA NORMA ATRIO SX E L'AORTA ASCENDENTE
.NORMALI SEZIONI DESTRE

VASI EPIAORTICI: PLACCHE FIBROSE BULBARI (STENOSI IN AREA DEL 20% SU CIS)

Mi è stato prescritto l'assunzione del TOTALIP e di alcuni integratori quali MAGNESIO-POTASSIO-ED ANCHE VITAMINA B3 NIACINA 500MG, oltre a prevedere un HOLTER 24H per aver riscontrato nell' ECG normale un BAV di 1° livello.

Ho iniziato ad assumere quanto prescritto, ma al terzo giorno attorno alle 9 di sera dopo aver assunto BLOPRESS+CARDIOASPIRINA+NIACINA, improvvisamente ho sentito un forte prurito accompagnato da una sensazione fortissima di calore interno e bruciore su tutta la pelle testa e faccia in primo luogo ed ho perso i sensi per circa 10sec rinvenendo poi subitamente e dopo circa 1 minuto di fortissima sudorazione mi sono ripreso completamente tanto che la mattina successiva ho praticato la solita attività sportiva con nessuna sensazione negativa.

Venendo ad oggi ho avuto ieri l'esito dell'HOLTER che ho fatto inserendo anche nelle 24H una seduta di allenamento di 2 ore a circa il 70% delle mie possibilità in quanto pur stando bene non riuscivo a far salire le pulsazioni e quindi le prestazioni.
ECCO I RISULTATI:

RITMO SINUSALE AFC.MEDIA DI 79' (MAX 134 MIN 34)
EXTRASISTOLIA VENTRICOLARE ISOLATA
BAV1 INTERMITTENTE, CON BREVI FASI DI BAV2 TIPO 1 NOTTURNE
ASSENTI ALTERAZIONI PATOLOGICHE DELLA RIPOLARIZZAZIONE.

tengo a precisare che fino a pochissimo tempo fa le mie pulsazioni arrivavano tranquillamente a 175/180 nello sforzo massimo scendendo poi rapidamente a valori normali in pochi minuti.

Alla luce di quanto descritto vorrei cortesemente un vostro parere, in quanto ogni giorno la mia confusione ed ansia aumentano sempre di più!, il mio lavoro da dirigente aziendale già di per se porta ad essere sotto pressione e ad oggi l'unica valvola di sfogo era quella di praticare attività sportiva con gli amici, alla quale con grande rammarico potrei anche rinunciare trovando altri equilibri, ma solamente dopo aver capito chiaramente la mia attuale situazione.

Un grandissimo ringraziamento in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi le dico qual è la mia personale opinione....
credo che le sia stato data una terapia antipertensiva in maniera un po' affrettata...
Personalmente avrei preferito prima farle un Holter pressorio delle 24 h (che le consiglio anche adesso per il sospetto che i suoi problemi siano legati a valori pressori eccessivamente bassi).
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
Gent.mo Dr. rillo, per adesso la ringrazio, la risposta in parte mi solleva, seguirò sicuramente il suo consiglio e l'aggiornerò.
Cordiali saluti