Utente 182XXX
Buongiorno, sono un iperteso, sei mesi fa ho fatto un elettrocardiogramma e il cardiologo oltre alla pillola che prendo Norvach da 5 mg, mi ha ordinato di prendere anche Valsartan da 180 mg. Devo assumere Valsartan al mattino e Norvach al pomeriggio, inoltre mi ha consigliato di fare un ecocardiogramma, premetto che non ho alcuna sofferenza fisica, sono alto 1.80 e peso 70 kg. Stamane finalmente dopo 6 mesi ho potuto fare l'elettrocardiogramma e il cardiologo dell'ASP mi ha detto di contattare il cardiologo che me lo ha consigliato, poichè per le visite i tempi sono lunghi vorrei un Vs parere in merito, questo è il referto: Atrio sinistro ingrandito, nei limiti i diametri delle rimanenti camere cardiache, ectasia della radice aortica (3,8 cm) e del tratto ascendente /3,75 cm). Setti continui con SIV ispessito discinetico paradosso. Normale la cinesi globale e segmentaria del Vsn e la funzione destra. Sclerosi valvolare mitralica con prolasso del lembo posteriore e sclerosi valvolare aortica con lembi normomobili. Pericardio ispessito. COLOR DOPPLER: moderato rigurgito mitralico con jet centrale (v.c. 55 mm) e pattern da disfunzione diastolica di 1° grado, moderato rigurgito aortico (v.c. 54 mm), normale la pressione polmonare; in proiezione sottocostale si evidenzia lieve shunt sx>dx da verosimile piccolo DIA (PFO).
Ringrazio per la cordiale risposta
Savio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Intanto ha postato una domanda di pertinenza cardiologica in area cardiochirurgica e questo ovviamente non ha senso....Poi lei ha eseguito un ecocardiogramma e non un elettrocardiogramma...
Comunque questi i miei consigli:
- il quadro è tipico di chi soffre di ipertensione con valori non ben controllati
- faccia un Holter pressorio delle 24 h (meglio se nel periodo invernale)
- La dilatazione dell'atrio sinistro è un importante criterio di predittività per fibrillazione atriale (anche in assenza di palpitazioni) e impone una ricerca dell'aritmia con mezzi adeguati
- Lo shunt dl PFO va approfondito con un Doppler transcranico
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la tempestiva risposta, mi scuso per l'errore, dovevo scrivere ecocardiogramma e non elettrocardiogramma.
Di nuovo grazie e cordiali saluti