Utente 325XXX
Dist.mi Dott.ri
formulo la presente per chiedere se il farmaco MIRABEGRON (agonista del recettore beta 3 adrenergico, come si legge nel bugiardino)usato in ambito urologico per il trattamento della incontinenza da urgenza (vescica iperattiva) potrebbe essere utilizzato in mia madre di anni 86 ( cardiopatica con aritmie, portatrice di PM definitivo, ipertesa in trattamento con Karvea e Beta-bloccante Nadololo a basso dosaggio), visti i possibili effetti collaterali che si evincono dal bugiardino del farmaco predetto (ipertensione art, fibrillazione atriale, tachicardia).
Tale farmaco potrebbe costituire per mia madre l'unica valida alternativa al problema dell'incontinenza, essendo tutti gli altri farmaci (antimuscarinici e anticolinergici) controindicati .
In attesa di cortese riscontro alla presente invio distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che sua madre stia seguendo una terapia robusta che dovrebbe scongiurare i potenziali effetti collaterali del farmaco in questione.
Si tranquillizzi

arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Tutti i farmaci hanno effetti collaterali o indesiderati...stà al medico prescrivente stabilire il rapporto rischio/beneficio.
Noi siamo cardiologi e il farmaco in questione non è di pertinenza della nostra branca. deve quindi far riferimento al collega urologo per chiedere tutte le delucidazioni del caso.
Saluti