Utente 412XXX
Salve sono una ragazzo abbastanza magro ho 31 anni peso 52,5 e sono alto 1.70 o poco più.Scrivo per cercare di capire i miei sintomi e la mia storia.lo scorso marzo accuso dolori-peso al fianco sx in basso in corrispondenza anche della schiena lato sx e al testicolo sx (ho un varicocele recidivo già operato 12 anni fa col metodo col sondino) mi faccio visitare da un chirurgo che conosco da tanti anni e mi dice che il dolore alla schiena non era legato a quello del fianco e del testicolo..e mi dice sembra esserci un puntino d'ernia inguinale li sul fianco sx in basso..però non ne era certo perchè essendo io molto magro tossendo o sforzandomi come per andare di corpo si gonfiano entrambe le anse intestinali (non so se si chiamano esattamente così) e appunto nemmeno ad ecografia si è mai vista questa ernia è come un viscere che gonfia e sgonfia mi disse l'ecografo.dopo una decina di giorni sparì.Lunedì scorso portai 2 casse d'acqua da 2 lt una cassa per mano e altre 4 bottiglie da 1,5 lt d'acqua sotto ascella,arrivato a casa sentii come un bruciore-calore al basso fianco sx e da allora ad oggi non vuole passarmi e non mi passa nemmeno da sdraiato ne la notte ne il giorno,ho un peso fisso.Guardamdomi e palapandomi più volte al giorno non noto nessuna escrescenza evidente come se ci fosse un bozzo d'ernia,però ho letto che l'ernia da sdraiato rientra e il dolore-peso-bruciore passa,ma a me non passa invece.Soffro di colite e problemi digestivi ed evacuativi i devo sforzare per evacuare da sempre anche se faccio un clistere devo sforzarmi lo stesso(di certo non giova questa cosa).ho assunto per 3 giorni delle buscopan 1 al gg tranne un giorno che ne presi 2 (1 mattina e 1 sera)ma nulla o quasi nessun benefico..ieri sera assunsi una moment per cercare di far passare il dolore ma niente.aggiungo circa 1 anno e mezzo fa feci una tac a tutto il basso ventre proprio per sintomi simili..ma la tac allora escluse ernie.A questo punto non so cosa fare ne che pensare..l'ernia da sdraiato non dovrebbe rilassare e calmare il peso-dolore-fastidio?io adesso sono a letto sdraiato e lo sento fisso e lo sento qusi corrisposto alla schiena lato sx e un po verso il testicolo sx quello del varicocele e una sorta di calore al fianco basso sx.ho sempre aria al colon da tutta la vita e borborigmi.Cosa pensate possa essere?come mai non mi passa nemmeno da sdraiato?mi sento nervoso e non voglio nemmeno mangiare e capisco mi riempo ancor di più di aria allo stomaco,ma poi pensare che devo faticare per evacuare mi fa star peggio.grazie a chi cercherà di fare chiarezza su cosa possa realmente essere e consigliarmi sul da farsi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
I sintomi riferiti sembrano dovuti alla presenza di una sindrome dell'intestino irritabile. Ovviamente solo una visita diretta potrà dare una risposta più affidabile.
[#2] dopo  
Utente 412XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno grazie per la risposta dottore!in effetti sono pieno pieno d'aria su tutto il colon!rigonfiamenti non ne vedo...sento solo questo fastidio-peso-calore in questa parte bassa del fianco anche verso il testicolo e un po la schiena.andando in bagno spingo molto anche per buttare l'acqua dei clismi.altrimenti spingerei ancora di più perché non riesco ad evacuare rimane a metà dentro l'apertura interna del retto.cosa poosso fare?cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Deve chiedere una visita specialistica gastroenterologica
[#4] dopo  
Utente 412XXX

Iscritto dal 2016
Salve dottore..torno a scriverle per chiedere una cosa.se fosse ernia il dolore non cessa mai nemmeno sdraiato a letto?chiedo questa cosa perché il.dolore non mi lascia nemmeno a letto..vado a letto cosi e già appena sveglio continuo a sentire dolore incessante..potrebbe un ernia non cessare mai di far male,portare calore su tutto il fianco basso sx che tende a scendere verso il testicolo sx (affetto nuovamente da varicocele 3 grado operato 12 anni fa col metodo col sondino ma tornato da alcuni anni)e un po anche verso la schiena sempre lato sx?o invece può un colon irritabile non cessare mai di portare questi dolori anche verso schiena e testicolo?per me è importante avere delle risposte a queste mie domande.p.s.ho prenotato una visita dal gastroenterologo per il 24 giugno..e venerdì proverò a chiamare un chirurgo che conosco per farmi dare una visitata...ma nel frattempo continuo a stare male e per questo chiedo il suo aiuto per rispondere ai miei quesiti.grazie.
[#5] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Purtroppo come può ben capire senza una visita non è possibile dare una risposta attendibile . In ogni caso un'ernia inguinale deve sempre essere evidente ed è rappresenta da un gonfiore a livello dell'inguine .
[#6] dopo  
Utente 412XXX

Iscritto dal 2016
Gentilissimo!la ringrazio tanto per le sue preziose risposte.però le ripropongo la stessa domanda..cioè nello specifico..un ernia inguinale sdraiato a letto tende a passare un po il dolore che scende verso il testicolo?mentre fosse il colon irritabile potrebbe anche non cessare di far male e anche verso il testicolo?lo chiedo in linea di massima capisco perfettamente senza visita non si può capire..ma volevo capire se sia il colon sia l ernia hanno questi sintomi e se da sdraiato uno dei due in linea di massima dovrebbe cessare di far male tutto qui.la ringrazio molto.e l'aggiornerò dopo la visita se le farà piacere.grazie.attendo una sua gentile risposta.cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
In linea di massima entrambe le situazioni possono risentire del cambio di posizione ma non necessariamente le ribadisco che solo la visita potrà permettere di fare chiarezza