Utente 413XXX
Buongiorno,
prendo Cardicor 1,25 mg da una decina di giorni e a parte i primissimi giorni dove ho notato un po' di debolezza devo dire che attualmente a parte il battito a riposo basso (48-49 bpm) - io prima dell'assunzione cardicor avevo 60bpm a riposo- non ho problemi.
Visto pero' che quasi tutti i medici parlano di disfunzione erettile e la cardiologa da cui sono in cura non me ne ha parlato ma e' stata molto vaga sugli effetti indesiderati, dovrò inesorabilmente confrontarmi con questo problema o posso non esserne affetto (il bugiardino parla di evento raro...)??
Vi chiedo cortesemente di rispondermi anche perché visti i pareri piu' o meno dello stesso tipo (betabloccante=disfunzione erettile) ho paura che anche se non fisicamente (attualmente va tutto benissimo), il problema di disf.erettile verrà fuori dalla mia testa..
Grazie
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
guardi,
se lei si predispone psicologicamente la disfunzione erettile le verrà sicuramente.
Le verrebbe anche con il placebo.
La dose che assume di Cardicor (perché?) è talmente bassa che la possibilità di una disfunzione erettile è più che altro teorica.
Quindi si tranquillizzi e vada avanti come un treno!
:-)
Saluti,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno Dott.Caldarola,
la ringrazio per la celerità e lo "spirito" che in certi casi aiuta sempre!;-)
So bene infatti che in certi frangenti la testa può giocare brutti scherzi, ed e' proprio per questo che ho "giocato d'anticipo" (anche se ho passato alcuni giorni prima del "test"..con forte ansia anche se stemperata dalla pazienza di mia moglie..).
Rispondo alla sua domanda:
Sto' assumendo Cardicor perché a seguito di test da sforzo e successiva TC coronarica mi e' stato riscontrato un "Tratto intramiocardico" (Cd. ponte miocardico), che non mi aveva dato nessun problema fino a che l'anno scorso, a seguito di forte aritmia a riposo, non ho deciso di indagare.

Grazie ancora
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Di nulla!
Saluti,
Dott. Caldarola.