Utente 873XXX
salve a tutti,
ho avuto un intervento di frenuloplastica 9 mesi fa, che non era necessario purtroppo. Il chirurgo purtroppo non mi disse che non era necessario, e non era necessario perche' io avevo rapporti non portetti con la mia ragazza e il glande si scopriva totalmente senza problemi, anci potevo sollecitare il frenulo di un bel po'. Nonstante questo rammarico, mi e' rimasto pero' un dubbio sulla cicatrice e il frenulo, o parte di esso. Non ho capito se la cicatrice doveva quasi scomparire, cioe' non so se si e' cicatrizzata correttamente. In pratica dalla base del frenulo c'e' questo nervo che va verso il glande ma e' sottilissimo, meno di un millimetro, che va a finire dentro la cicatrice. Vorrei sapere se il nervo non arriva fino al glande, come fa ad essere allungato? Nel senso che se non tira il glande e' come se fosse stato rimosso del tutto! E come posso fare a capire se non si e' cicatrizzata completamente, il colore sembra uguale alla zona circostante. E comunque a distanza di 9 mesi, io sento un pizzivhio fastidioso della cicatrice nel cambio di stagione. C'e' qualche consiglio per evitare un'altra visita dall' andrologo? Nel senso, comunque se mi presento dopo 9 mesi che gli dico?
grazie mille per l' attenzione, ma e' un dubbio che mi porto dietro purtroppo!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,cio' che ved certsment non e' un nervo,ma, tuttalpiu',un esito cicatriziale dell'intervento subito.Da parte nostra noi non vediamo neanche queto,per cui e' corretto ritornare dall'andrologo di riferimento per una normale visita di controllo dove esporra' le perplessita'.Cordialita'.