Utente 416XXX
Buongiorno,
Recentemente richiesi un consulto sulle dimensioni peniene al quale mi hanno risposto esaustivamente.
Facendo varie ricerche sul web, ho iniziato a sospettare di soffrire di fimosi non serrata e/o frenulo corto.
Da sempre, infatti, non riesco a scoprire il glande a pene eretto, mentre allo stato flaccido, con un po' di fatica, sì.
Nei rapporti ho sempre utilizzato i dovuti profilattici, sentendo, quindi, lievi se non nulli dolori.
Da qualche giorno sto praticando la ginnastica prepuziale, esercitandomi a scoprire il glande allo stato flaccido: in questa mia "terapia" ho intenzione di scappellare il pene prima allo stato flaccido, e quando non riscontrerò più difficoltà, anche in erezione.
Navigando su Internet, mi è sorto un dubbio: e se non si trattasse unicamente di fimosi, ma anche di frenulo corto? E se invece non riscontrassi alcun problema patologico?
Così, mi sto convincendo a prenotare una visita andrologica, ma riservo alcuni dubbi e paure:
-in questo caso è meglio consultare un andrologo o un urologo?
-Come avviene realmente la visita?
-Poiché il mio problema non è presente allo stato flaccido, ma in erezione, come fa il medico a diagnosticare eventuali problemi? Deve stimolarmi il pene al fine di renderlo eretto?
Grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente
Per tale problema, urologo o andrologo è la medesima cosa. Il medico si renderà conto subito se c'è una fimosi oppure no. Non c'è necessità di erezione durante la visita. E comunque si fiderá di quello che dice lei...Se in erezioni ha problemi a titre giù il prepuzio, significa che c'è un anello fimotico. A presto
[#2] dopo  
Utente 416XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille Dottore!