Utente 423XXX
ciao a tutti.....
da 1 anno e mezzo circa che soffro di diversi problemi....
in pratica ho avuto una polmonite quasi 2 anni fa da cui è scaturito il mio primo attacco di panico. dopo che la febbre non dava segni di abbassamento per ben 5 giorni mi sono spaventato davvero molto e una sera mi sentii il cuore scoppiare e una sensazione di svenimento e confusione terminata poi da una diarrea in bagno ma mi spaventai cosi tanto da chiamare l'ambulanza. mi misurarono pressione e tutti gli esami di routine e mi dimisero subito pensando potesse essere stata una reazione da tachipirina visto che l'attacco si verificò dopo circa 1 oretta dall'assunzione della compressa. piu avanti questi problemi si ripresentarono e si capii che si trattavano di attacchi di panico.
All'inizio si presentavano poche volte ma quando lo stress comincio a essere maggiore gli attacchi di panico cominciarono ad arrivare anche 1 volta al giorno. Nella prima fase sentivo sempre il cuore tirare, un dolore continuo durante tutto il giorno una sensazione orrenda come se potesse stuccarsi da un momento all'altro e vivevo in una continua allerta. oltre alle solite pressioni che sopratutto la sera sentivo nella parte del cuore. Ho svolto elettrocardiogrammi (circa 5-6), un Holter , e 3 Eco...tutti negativi ma i dolori al cuore erano sempre presenti e ovviamente durante gli attacchi di panico sembravo ancor piu verosibilmente un infarto. Dentro tutto questo soffro anche di Ipotiroidismo con il solo Tsh alto all'inizio circa 7....Mi hanno consigliato di prendere Eutirox 0.50 poi gradualmente è stato abbassato ora ne prendo 2 giorni 1/4 e 1 giorno mezza.
Questi dolori me li sono portati avanti per tutto questo tempo solo che ora le cose sembrano cambiate. Mi hanno consigliato di fare un percorso da uno psicoterapeuta dopo essere prima passato da uno psichiatra che mi ha appunto consigliato un percorso da uno psicologo in quanto non riteneva necessario intervenire con nessun tipo di farmaco, nonostante i dolori persistenti al cuore non mi dassero tregua. Insomma dopo aver parlato con il medico mi son fatto prescrivere una lastra che dopo averla fatta si è visto avessi uno lieve slargamento del 2 arco. Quindi di nuovo eco, che dopo averlo consegnato mi hanno rassicurato dicendomi che non c'era assolutamente nulla di preoccupante e che quei dolori di sensazioni di scoppio o quasi come se si stesse per stuccare qualcosa non fossero riconducibili in nessun modo al cuore. ha confermato lo lieve slargamento e mi ha consigliato di tenerlo d'occhio negli anni a venire x precauzione. Ora invece nell'ultimo periodo sento dei veri e proprio mancamenti al cuore, sento come una botta forte nel cuore e poi il nulla che mi lascia dei forti brividi per la paura. In piu alcune volte sento delle pulsazioni nel cuore come se volesse uscire e un battito molto potente e dura 4-5 secondi. ma quello che mi spaventa di piu sn quei mancamenti di cosa si tratta? Qnd mi capitano ho molta paura e mi sembra di morire.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sono banali extrasuistoli, che noi tutti abbiamo e che vengono pecepite in maniera eccessiva da persone, come lei, che soffrono di attacchi di panico.
Attacchi di panico che a mio avviso andrebbero trattati perche' e' evidente che le peggiorino la sua qualita' di vita

Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 423XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille dottore per la rapida risposta! Ma queste extrasistoli è normale possano darmi questa sensazione? Oppure è solo alterata dalla mia mente? Comunque quando feci l'holter (circa 1 anno fa) non mi era mai venuta questa sensazione in più speravo mi venisse un attacco di panico quando avevo il misuratore ma ovviamente non è successo nulla! C'era solo scritto presenza di rarissimi BeV e Besv che sinceramente non so cosa siano! È il caso che la rifaccia per un ulteriore verifica? Comunque è da alcuni mesi che avverto dei fastidi ovunque alcune volte braccio, collo, cuore, testa, pancia , gamba e ultimamente ancora di più! Ovviamente poi quando associo questo dolore a un infarto l'attacco di panico è immediato! Comunque quando lei dice di trattarle intende con ansiolitici veri e propri oppure con un qualcosa di meno "pericoloso"? Io prendo Vagorelax 1 compressa al giorno prima di dormire, e prima di andare a lavoro una camomilla! Non vorrei prendere ansiolitici perché mi fanno un po paura sinceramente! Lei pensa sia la sola strada percorribile? Inoltre quale mi consiglierebbe? Un ultima cosa... Nel caso dovessi prenderli dovrei poi in futuro prenderle per forza, oppure c'è qualche possibilità di prenderle solo in questo periodo per alleviare i sintomi e poi toglierli del tutto!? Ho un po paura di diventarne schiavo per questo cerco di evitarli! Comunque grazie mille dottore spero possa aiutarmi a comprendere questa situazione!
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi gli ansiolitici NON curano gli attacchi di panico, che vengono curati con altri farmaci con eccellenti risuyltati.
Le consiglio pertanto di rivolgersi ad uno psichiatra affinche la sua qualita' di vita possa migliorare.

Arrivederci

cecchini
[#4] dopo  
Utente 423XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille dottore cercherò di prendere in considerazione quanto da lei detto! La ringrazio! Ma quindi un ulteriore holter 24h è inutile rifarlo a prescindere?!
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No, fa comodo al cardiologo che glielo lo fa, specie se a pagamento....!

Non ne ha bisogno, tranquillo

Arrivederci

cecchini
[#6] dopo  
Utente 423XXX

Iscritto dal 2016
Ahahahahahah va bene la ringrazio! Buonagiornata e buon lavoro! Grazie mille dottore!