cuore  
 
Utente 425XXX
Salve,
Una settimana fa mi sono sottoposta a una risonanza magnetica cardiaca in quanto qualche mese fa a mio fratello è stata diagnosticata una cardiomiopatia del ventricolo sinistro non compattato.

Nel referto ho notato qualcosa di sospetto e volevo sapere cosa potesse essere e quali altri esami fosse necessario sostenere.

Segue il contenuto del referto:
Modesta dilatazione del ventricolo di sinistra in sede medio puntale con spessori parietali conservati. Lievemente ridotta la funzione di pompa globale (FE 57% con rilievo di discinesia del setto in fase di rilascio diastolico. Non evidente discinesia a carico della parete libera del ventricolo dx e dell'area critica a livello del tratto du efflusso Vdx. Regolare il diametro dell'arteria polmonare. Non evidenti segni di edema miocardico. Regolare il pericardio. Non evidenti versamenti pericardici. Regolare l'aorta toracica.

Preciso inoltre che nel mese di giugno ho effettuato un holter 24h, in cui erano state rilevati solo due battiti mancati. La frequenza cardiaca media riportata era di 87 battiti al minuto.

Ringrazio anticipatamente per la consulenza.
Audrey

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente
se la domanda è riferita alla presenza di miocardio non compattato, dai risultati RMN questo non emerge...
le alterazioni riscontrate (lieve dilatazione del VS puntale e la FE ai limiti inferiori della norma) vanno contestaulizzate nell'ambito del paziente che le presenta e quindi non è possibile da parte nostra farlo a distanza.... per questo è bene che si affidi al parere dei colleghi che la stanno seguendo.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dr. Rillo,
la ringrazio per la sua risposta. Pensa che un ECD possa aiutare a svelare la natura del problema?