Utente 427XXX
Salve a tutti. Sono un ragazzo di 16 anni che da tempo è afflitto da una grande preoccupazione. Per prima cosa vorrei dire che ho la testa sulle spalle, sono capace di filtrare le notizie e oviamente so bene che non è semplice (se non impossibile) fare una diagnosi online. Prima di parlare con i miei genitori, e poi con un andrologo, vorrei porre le mie domande alla vostra attenzione. Sono molto preoccupato per le dimensioni dei miei testicoli e ancor di più per la produzione di testosterone. Il mio pene misura 16 cm e sono ricoperto da peli sul pube, sulle gambe, sotto le ascelle, sotto lo scroto e sulla pancia. (Fin qui tutto nella norma). Tuttavia non ho la barba (solo sotto il mento e i baffi), inoltre non ho grandi peli sul petto. La mia voce non è grave come penso dovrebbe. Ho sempre pensato ad una carenza di testosterone: non faccio una grande attività fisica (anzi, sono abbatanza sedentario), eppure non sono sovrappeso. Ultimamente ho inoltre notato che i miei testicoli sono davvero piccoli. A dir la verità non sono i testicoli in sé, bensì la sacca scrotale che è d'avvero poco 'pendente'. È molto piccola: sporge (o scende) di soli 6-7 cm. Mi masturbo anche 2-3 volte al giorno (forse troppo spesso) e la produzione di sperma mi sembra abbastanza normale. Vorrei chiedere: c'è una possibilità che i miei testicoli debbano ancora svilupparsi in maniera definitiva, nonostante la mia età? Grazie infinite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

a 16 anni generalmente lo "sviluppo puberale" non è ancora completato; comunque bene ora informare i propri genitori dei suoi dubbi e delle sue paure e con loro sentire poi in diretta un bravo ed esperto andrologo.

Sarà lui poi che, valutata in diretta la sua reale situazione clinica, le indicherà quale indagine eventualmente fare e gli eventuali successivi passi terapeutici da seguire, se necessari.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 427XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille per la puntualità. Sono lieto di ascoltare anche altri pareri.