Utente 429XXX
Buona sera,
vorrei una valutazione del mio spermiogramma:

età 29 anni
volume 2.7 ml
aspetto: opalescente
ph: 8.0
fluidificazione:incompleta
viscosità:regolare
detriti:disceto numero
cellule rotonde: 15-20 p.c.
zone di spermioagglutinazione: assenti
numero spermatozoi/ml: 7.000.000
mobili progressivi: 35%
mobili in situ: 15%
immobili: 50%
di grado 2-2.5: 35%
leucociti: discreto numero
non è stato possibile eseguire lo spermiocitogramma per l'esiguo numero di nemaspermi

Questo è quello che era riportato nel referto...mi sa dire cosa significa e se avrò problemi nel ricercare una gravidanza.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

questo esame del liquido seminale presenta alcune criticità importanti, come ad esempio il numero, e tutti questi ed altri dati (fluidificazione:incompleta, leucociti: discreto numero) devono essere valutati in diretta ora con il suo andrologo di fiducia che si spera abbia chiare conoscenze in patologia della riproduzione umana.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 429XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno,dopo un consulto col ginecologo di mia moglie è emerso che è strano che ci si così poca concentrazione di spermatozoi e così attivi...lui ha detto che di solito quando c'è così poca concentrazione solitamente la percentuale di mobilità dovrebbe essere anche inferiore.
Mi ha consigliato di rifare il test perché oltre allo sperma potrebbe essere uscito anche liquido prostatico che potrebbe aver falsato l'esame, riducendo la concentrazione di spermatozoi per ml.
Ora devo rifarlo, ma non ho capito che accortezze dovrei avere...nel senso, se veramente è fuoriuscito questo liquido prostatico, come posso fare perché non ricapiti?
Ci sono altre accortezze di cui dovrei tener conto? Se può farmi un elenco in modo tale da avere un risultato il più reale possibile...
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non ho ben capito quello che lei riferisce e/o se lei ha ben compreso quello che il ginecologo della moglie le ha detto.

Le ricordo comunque che sempre nel liquido seminale c'è del liquido prostatico, anzi questo ha una percentuale che può, normalmente, raggiungere l'80% del liquido seminale eiaculato; di provenienza testicolare si raggiunge a malapena una quota del 20%.

Quindi come vede impossibile eliminate il "liquido prostatico" dal liquido seminale.

Detto questo comunque le ripeto che la sua situazione clinica deve essere valutata o rivalutata in diretta da un andrologo di fiducia con chiare conoscenze in patologia della riproduzione umana.

Ancora un cordiale saluto.