Utente 762XXX
sono un ragazzo di 29 anni dopo avermi diagnosticato un adenocarcininoma del grosso intestino t3n0mo totalmente asportato chirurgicamente prima in via laparoscopica ma poi successivamente a causa di un ascesso subfrenico sx improvviso ho subito in open..... mi ritrovo con un bel problemino ovvero al momento dell'eiaculazione sembra che ci sia quasi la fuoriuscita ma invece niente. ho chiesto al chiriurgo se è imputabile all'intervento ma mi ha detto di no. ora chiedo se è normale, mi devo allarmare, da cosa è causato ciò ma soprattutto come mi devo comportare visto che sono sposato da appena un anno e vorrei avere dei figli (e la mia piu grande paura è che sia riamsto sterile!!!!!!!) certo della vostra immensa professionalità invio distinti saluti. P.S. ora sto effettuando la chemio:AF+5FU ascopo preventivo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
purtroppo, non conoscendo nei dettagli la sua importante storia chirurgica, ci è difficile dare un giudizio preciso e corretto sulle cause che hanno scatenato il suo problema. A questo punto pensi alla chemioterapia in corso e poi, superata questa particolare fase clinica e la sua situazione oncologica acuta, potrebbe essere utile rivalutare la sua risposta sessuale ed in particolare la fase eiaculatoria con un esperto andrologo. Potrebbe, in un prossimo futuro, essere utile anche una attenta valutazione neurologica.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,
alcune volte, nel corso di resezioni intestinali, magari con prelievi linfonodali o vere e proprie linfadenectomie para-aorto-cavali possono essere "disturbati" o lesionati i tronchi nervosi del sistema simpatico con conseguente sviluppo di eiaculazione retrograda, ovvero di sensazione di orgasmo senza veder "uscire" lo sperma
Ne parli con il suo chirurgo e provi a fare un esame delle urine ( con ricerca di eventuali spermatozoi) raccolte dopo aver provato a raggiungere un orgasmo.
Cari saluti