cisti  
 
Utente 375XXX
Salve, sono una ragazza di 20 anni e a settembre mi sono operata per rimuovere un'esostosi al secondo metatarsale del piede sinistro. A 3 mesi e mezzo dalla rimozione presento una nuova formazione, che secondo il mio medico di base è una cisti. Ora, la mia domanda è, è possibile che non sia una cisti ma sia nuovamente un'esostosi? La consistenza non è morbida ma dura. Inoltre data la rapidità con cui si è ripresentata questa nuova neoformazione, devo preoccuparmi o posso stare tranquilla? Nel caso in cui sia effettivamente una cisti, dato che mi provoca dolore, è consigliata la rimozione chirurgica?
Mi scuso per le tante domande ma vorrei fare chiarezza.
Grazie
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Purtroppo non è possibile esprimere un parere su un quadro clinico sconosciuto solo leggendo la Sua descrizione. Potrebbe essere un punto di sutura intollerato, o una calcificazione, o un ematoma organizzato, oppure una cisti indipendente dall'intervento, ecc., ma non ho elementi per fare ipotesi utili . Bisogna valutare la sede della "nuova formazione", la sua consistenza, i suoi rapporti con i piani superficiali e profondi, ecc. Senza sapere di cosa si tratta (=diagnosi) è impossibile ipotizzare se debba essere asportata chirurgicamente (=terapia). Il percorso più corretto a mio parere è capire di cosa si tratta, e per questo il suo medico curante deciderà quali accertamenti siano necessari (per esempio rx, ecografia, ecc.), dopo di che può essere utile prendere in considerazione una visita di controllo presso l'ortopedico che l'ha operata. Ci tenga aggiornati se lo desidera.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD
[#2] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la risposta.
Il 12 ho la visita ortopedica ed eventualmente le farò sapere l'esito.
La ringrazio nuovamente.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 375XXX

Iscritto dal 2015
Oggi ho effettuato la visita ortopedica che ha evidenziato il fatto che la neoformazione non è una cisti ma è nuovamente un'esostosi.
Dovrò effettuare un'rx di conferma ma l'ortopedico è piuttosto sicuro che si tratti di un neoformazione ossea.
Il fatto che sia ricresciuta così in fretta mi spaventa, anche se l'ortopedico mi ha detto che può succedere che si riformi.
Posso stare tranquilla o c'è il rischio che questa esostosi assuma carattere di malignità?
Ringrazio in anticipo per la risposta.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prima di preoccuparsi bisogna aver fatto la diagnosi, ma per il momento siamo solo nel campo delle ipotesi ("ortopedico piuttosto sicuro", "rx di conferma", "può succedere che si riformi"). Faccia la radiografia e la porti all'ortopedico :ci penserà lui a tranquillizzarla.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD