Utente 733XXX
Sarò breve. A seguito di un'operazione (poi risultata inutile) di recurvatio penis posso percepire al tatto delle "palline" sottopelle (mi sono operato 7 mesi fa). A seguito della stessa operazione ho subito un accorciamento del pene d'un paio di cm.
Per una serie di ragioni, che valuterò col mio andrologo, potrei arrivare a dover impiantare una protesi.
Ora ho due domande a riguardo: è possibile effettuare l'impianto senza ridurre ulteriormente le dimensioni del pene (prego di rispondere con sincerità)?
Dovendo "svuotare" l'interno del pene per l'impianto, è possibile che vengano eliminate anche quelle palline sottopelle?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro signore normalmente l'impianto protesico comporta un minimo accorciamento delle dimensioni del pene ma l'installazione dei dispositivi protesici offre comunque il giusto turgore atto a ridare soddisfazione personale al paziente.
Sulla presenza di queste "palline" la cui natura non posso sapere quale sia specie con un consulto telematico non posso dirle nulla e la invito piuttosto a rivolgersi appunto al collega andrologo che la segue il quale saprà darle ulteriori informazioni sul suo problema e sull'eventualità di trattare queste formazioni contestualmente all'intervento di protesi peniena.
[#2] dopo  
Utente 733XXX

Iscritto dal 2008
E' quindi impossibile mantenere invariate le dimensioni se si va incontro ad un intervento di questo tipo? Neppure recuperandole con un allungamento del pene contestuale all'impianto dei dispositivi protesici? Grazie mille per la risposta.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Un allungamento contestuale della lunghezza del pene può essere ottenuto con una sezione del legamento sospensore del pene. Tale intervento comporta che il pene eretto è più orizzontale e deve essereguidato manualmente alla penetrazione, perchè sbandiera. L' intervento dura 20 in. tutto compreso: da cute a cute.