Utente 434XXX
Ciao a tutti, ho fatto oggi l'ecografia dopo un mese di riposo in cui ho fatto nuoto tecar e da una settimana ho iniziato a correre e risulta ancora questo:
Si osserva Ispessimento e disomogeneità della regione inserzionale pubica del tendine prossimale comune degli adduttori di sinistra compatibile con sofferenza tendinosica e entesopatia; nel contesto dell'inserzione tendinea, a livello superficiale, in prossimità dell'interfaccia osteo-tendinea,si osserva una sottile immagine ipoecogena (1-2mm) compatibile con microslaminamento intratendineo.
Concomita edema reattivo perotendineo
.... sapreste dirmi cosa devo fare ? In quanto tempo guarisce ... e se posso giocare o non giocare ? O comunque nel caso che riabilitazione fare ? Grazie a tutti
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Purtroppo non è possibile esprimere un parere su un quadro clinico sconosciuto solo leggendo un referto eco, senza sapere nulla della Sua storia clinica né della Sua sintomatologia, ma soprattutto senza averLa interrogata, ascoltata e visitata. L'ecografia può essere un esame strumentale utile, ma solo se va a completare la visita specialistica ortopedica o fisiatrica, al fine di confermare o escludere un'ipotesi diagnostica oppure per approfondire una diagnosi già fatta. Mostri quindi l'esame al medico che, dopo averLa visitata, ha ritenuto opportuno prescrivere questo accertamento, e che immagino sia lo stesso che ha prescritto "nuoto e tecar", perché valuti l'evoluzione della guarigione, decida la eventuale riabilitazione e possa dirle orientativamente i presumibili tempi di guarigione. Sarà lui poi ad autorizzare la ripresa dell'attività fisica, specificandone modi e tempi. Il "giocare", che presumo si riferisca al calcio, sarà l'ultima cosa da considerare, ben sapendo che facilmente potrebbe andare incontro a recidiva.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD