Utente 897XXX
Buongiorno e grazie in anticipo.
Mi sono sottoposto ad un intervento per un ernia inguinale sinistra diretta e relativa inserzione della "retina".
Operazione ok, dimissione con raccomandazione di riposo almeno fino all'asportazione degli 8 punti che mi sono meritato.
Contestualmente alla visita per la rimozione dei punti, 8 giorni dall'intervento, ho fatto presente che avevo dei dolori "nervosi" (simili al mal di denti)nella zona sotto la ferita, a lato dell'attaccatura del pene, e che questi picchi di dolore aumentavano come intensita' giorno dopo giorno impedendomi qualsiasi movimento della gamba sinistra.
I dolori comparivano sia in posizione eretta che sdraiato.
Unico sollievo stare sdraiato sul lato destro, opposto alla ferita.
Puntualizzo che la ferita non ha mai dato il minimo problema .
Mi viene prescritto i Neurontin (Gabapentin) per curare una probabile infiammazione ai nervi che potrebbero essere stati toccati durante l'intervento.
Ora a 17 giorni dall'operazione di cui 8 di Neurontin senza diminuzione del dolore, scopro che se esercito una pressione con un dito nella regione immediatamente al di sopre del pene e "tiro verso l'alto", il dolore scompare e posso effettuare tutti i movimenti che desidero per piu' di 1 minuto, poi torna tutto come prima.
Il tutto e' forse dovuto alla retine che si appoggia su una zona sensibile ?
Il dolore deve scomparire da solo o posso facilitarne la scomparsa ?
Grazie per l'utile servizio che svolgete oltre alla Vostra attivita' professionale. Distinti Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
E' possibile, le nevralgie post ernioplastica inguinale sono relativamente frequenti in tutte le casistiche e spesso imprevedibili, tuttavia la stragrande maggioranza si risolvono spontaneamente. In rari caso sono indicate terapie del dolore ed in rarissimi casi puo' essere indicato un reintervento. Auguri!