Utente 437XXX
Gentilissimi Dottori,

da un paio di settimane mi sono accorto che, sull'indice della mia mano destra, si è formato uno strano gonfiore compatto sul lato destro della punta del dito. Sembra una massa compatta e dura ma non riesco a capire che cosa sia... al tatto è completamente indolore.

Mi devo preoccupare? Il medico di base ha esaminato rapidamente la cosa e mi ha suggerito l'applicazione di una crema di cui non ricordo il nome.

grazie
[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

con tutto il rispetto per il medico di base, conviene che si faccia visitare da un chirurgo della mano:

http://www.sicm.it/it/chirurghi-e-professionisti/i-soci/mappa-soci-sicm.html

Potrebbe trattarsi di un cosiddetto "tumore gigantocellulare", assolutamente benigno (stia tranquillo !!!!), che tipicamente è duro, indolore e si forma soprattutto alle estremità delle dita.

Anche una ecografia potrebbe essere utile.

BUona giornata.
[#2] dopo  
Utente 437XXX

Iscritto dal 2017
Gentilissimo Dott. Leccese,

premetto che mi sto già occupando di prenotare una visita di controllo, devo ammettere che la sua risposta mi ha un po' allarmato (sebbene abbia specificato la benignità dell'eventuale tumore).

Ho anche cercato immagini di questo tipo di tumore e i rigonfiamenti delle dita che vedo sono veramente grandi, mentre il mio rigonfiamento (vorrei mettere una foto ma non so se sono permessi i link su questo sito) è abbastanza piccolo.

Informamdomi sempre alla spicciolata ho inoltre saputo che la posizione del rigonfiamento è sita su uno dei "Nodulo di Heberden" della mano. Il fatto è che questi rigonfiamenti sono di solito legati a fenomeni di artrite e vista la mia età mi sembra strano... Oppure di alcuni tipi di cisti

Per cui vorrei chiederle come mai ha accennato esclusivamente al tumore gigantocellulare in base alla mia descrizione?

grazie
[#3] dopo  
Utente 437XXX

Iscritto dal 2017
Allego una foto del dito giusto per avere una sua idea più precisa (farò ad ogni modo visita ed ecografia, ovviamente)

http://imgur.com/a/7F9aP
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
La mia è solo una ipotesi.

Per questo è opportuna una visita e una ecografia. Un gonfiore in quella sede può essere dovuto o a una artrosi della IFD (pressochè impossibile alla sua età; tra l'altro è spesso dolente alla pressione) o a una neoformazione (di gran lunga la più frequente è il gigantocellulare).

Terza ipotesi è una cisti sinoviale, che però è teso-elastica, non dura.
[#5] dopo  
Utente 437XXX

Iscritto dal 2017
Grazie ancora per la risposta.

Le faccio un'ultima domanda: cosa significa di preciso consistenza teso-elastica? Perchè il gonfiore che ho sul dito è senza dubbio "duro" ma essendo abbastanza piccolo non capisco se sento la durezza dell'osso o del gonfiore stesso. Inoltre sono in grado di muoverlo lievemente.

E' possibile che mi sia espresso male?

Dalla foto inoltre non si evince nulla di nuovo? (magari l'ha già vista, ma temo si sia persa nei due interventi di fila che ho fatto)
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Solo una mano esperta potrebbe capire se è teso-elastica o dura....