Utente 902XXX
buonasera,
sono un ragazzo di 25 anni, mi e stato dignosticato un Varicocele di III grado, sono in attesa dell' intervento in fase di ricovero per 48 ore..la cosa che mi preme sapere, e per la quale ho aperto questo form e la seguente:
da qualche mese avverto un dolore al testicolo sinistro, precisamente nella zona infero-laterale, solo ed esclusivamente quando vengo colpito da colpi di tosse molto forte...un dolore trafittorio della durata di qualke secondo, che regredisce spontaneamente, gia portato all' attenzione dell' Andrologo presso il quale son in cura; egli mi ha detto che potrebbe esser un problema dovuto alla lassita della parate muscolare, che potrebbe provocarmi con il passare degli anni un' ernia...mi son sottoposto a regolare esame ecografico, il quale ha diagnostica la presenza di una cisti sulla testa dell' epididimo..

cosa potete dirmi a riguardo?pratico attivita sportiva, esiste qualche esercizio che potrei eseguire per scongiurare o almeno cercare di correggere la lassita della parete muscolare in questione?

Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro signore per quanto concerne l'intervento di varicocoele mi sembra tutto assolutamente chiaro e lineare e lei non dovrà farsi problemi ma affidarsi ai colleghi che la opereranno- Dovrà solo stare attento a seguire un corretto postoperatorio secondo le indicazioni che riceverà. Il fastidio che sentiva comprimendo l'addome è legato proprio al varicocele clinico, vedrà che dopo la sua risoluzione non lo avvertirà più. Per quanto concerne la lassità del canale inguinale ciò coincide con una maggiore possibilità di sviluppare un'ernia ma ovviamente ciò non è scritto! Non esistono comunque esercizi fisici che scongiurino il problema anzi l'attività fisica purtroppo (specie quella che inpegna i muscoli della parete addominale) determina un peggiormento del problema,quindi voluti con attenzione le sue scelte in merito.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

penso che i suoi dubbi dovrebbero essere esposti al chirurgo che, dopo averla visitata, le ha consigliato l'intervento chirurgico.
Chi , meglio di lui, potrà rispondere ai suoi quesiti ?
cari saluti