dente  
 
Utente 441XXX
Buongiorno,

L'8 febbraio scorso mi sono sottoposta ad un intervento d'estrazione del Dente del Giudizio (38, incluso). Avevo infatti avuto un ascesso i primi di Dicembre, e dopo le opportune analisi mi sono recata in ospedale per l'operazione. Nei seguenti 5 giorni presentavo un più che evidente gonfiore (cosa che però so essere normale, e che non mi ha preoccupato) e dolore; ho seguito quindi le indicazioni del medico, prendendo un ciclo di Augmentin e 2 Brufen al giorno per i primi due giorni. Ad una settimana dall'intervento la situazione sembrava essersi stabilizzata: gonfiore e dolore erano spariti, un punto era "caduto" da solo, la ferita non aveva mai sanguinato; l'unica cosa che non riuscivo a fare era aprire completamente la bocca, ma non mi aspettavo il contrario. Dal giorno dopo ho iniziato ad avere forti mal di testa della parte operata, che non sono spariti neanche dopo aver preso il Brufen 600mg granulato (per intendersi, il dolore non spariva mai del tutto e dopo 3 ore dall'assunzione ne avrei avuto ancora bisogno). Decido quindi di recarmi dal chirurgo che mi ha operata, il quale afferma che la ferita si era rimarginata benissimo, mi ha tolto il secondo punto (lasciandomene uno) e mi ha prescritto un secondo ciclo di Augmentin per curare l'infiammazione. Miglioro senza complicazioni, per subire poi il 1 Marzo un'altra estrazione stavolta al 18 (sempre incluso). Mi è stato prescritto lo Zitromax (per variare antibiotico) e il Brufen come la prima volta e fino ad adesso non avevo avuto grandi problemi o comunque qualcosa per cui preoccuparmi. Ieri sono volata all'estero, dove vivo e lavoro, e al risveglio stamattina ho avvertito una strana sensazione di gonfiore: mi sono recata in bagno e ho notato un gonfiore in prossimità della mandibola inferiore sinistra e quindi dove avevo subito la prima estrazione. Al tocco (che non mi provoca grande dolore) sembra di avere una dura nocciola, altrimenti non direi di provare male ma più una grande smania (contando anche che sono in via di guarigione con l'altro dente). Alla vista la gengiva non mi sembra particolarmente rossa, ma al lato dell'ultimo molare presento un liquido bianco-giallastro che penso proprio essere pus.

Vorrei sapere come mi devo comportare, considerando il fatto che qui potrei sì recarmi dal dentista ma non dal chirurgo che mi ha operata.
Grazie mille.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Il gonfiore che riferisce potrebbe non essere di pertinenza del sito estrattivo,a meno che sia rimasta nell'alveolo un frammento radicolare che ,se così fosse,dovrà essere eliminato al più presto.
Tra le altre ipotesi un ascesso a carico del dente contiguo( e ' stato forse curato o devitalizzato?)
Certamente con una visita odontoiatrica ed un paio di lastrine,saranno fugati i suoi dubbi.
Buona Serata