Utente 410XXX
Egr Dottori in seguito a disturbi con fastidio addome sx basso fianco dx coliche e minzione esitazione a iniziare a farla o ritiro ieri l'esito della urotac con seguente esito.
ESAME ESEGUITO MEDIANTE APPARECXHIATURA TC MONO-STRATO SENZA E CON SOMMINISTRAZIONE E.V. DI M.D.C. ORGANO IODATO NON IONICO.
RENI IN SEDE E DI DIMENSIONI NEI LIMITI DELLA.NORMA ENTRAMBI CON QUOTA CORTICALE BEN RAPPRESENTATA. REGOLARE BILATERALMENTE LA FASE NEFROGRAFICA CON PRONTA E SIMMETRICA ELIMINAZIONE DELL URINA IODATA. ECIDENZA DI PUNTIFORME MICROCALCOLO NEL CONTESTO DEL GRUPPO CALICEALE INFERIORE DEL RENE SX. LIEVE DILATAZIONE PIELICA BILATERALE. LIEVE ECTASIA DEL TRATTO INTERMEDIO DELL .URETERE DX CON ACCETTUAZIONE DEL SUO INGINOCCHIAMENTO PELVICO E DEL TRATTO DISTALE DELL URETERE SX.
VESCICA BEN DISTESA CON PARETE POSTERIORE LIEVEMENTE IMPRONTATA DALLA GHIANDOLA PROSTATICA CHE APPARE MODIFICAMENTE INGRADITA IN ESITI DI T.U.L.I.P. E DISOMOGENEA PER LA.PRESENZA DI ALCUNE PICCOLE CALCIFICAZIONI PERIURETRALI. LE SCANSIONI TARDIVE ESEGUITE IN FASE POST MINZIONALE HANNO FATTO APPREZZARE REGOLARE SBOCCO DEGLI URETERI IN VESCICA E PRESENZA DI DISCRETO RESIDUO URINARIO.
SI SEGNALA LA.PRESENZA DI ALCUNI LINFONODI AI LIMITI VOLUMETRICI DELLA NORMA IN REGIONE INGUINALE BILATERALE.
Io radiologo mi indica di rivolgermi a un nefrologo e chirurgo vascolare per valutare se da intervendo per tanto chiedo una vostra consulenza del caso grazie.
[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Sostanzialmnte non vi è nulla di veramente significativo da segnalare. In oarticolare bnulla che possa essere messo direttamente in relazione con i disturbi che ci ha riferito. Si riporta che lei sia già stato sottoposto ad un intervento endoscopico di sezione laser del collo vescicale (TULIP) che lei non ci ha ulteriormente dettagliato. In questo quadro anderebbero valutato i suoi distirbi ad urinare, ma la TAC non è l'esame giusto per farlo. Ovviamente, riferimento diretto deve essere fatto ad un nostro Collega specialista in urologia che possa trarre le conclusioni del caso.