polso  
 
Utente 388XXX
Salve,è ormai un anno che soffro di dolore al polso e non so come uscirne,racconto tutto da quando è iniziato:

Fine allenamento di pugilato,intenso lavoro al sacco,molto intenso.
Mentre torno a casa avverto un leggero fastidio ai polsi ma niente di preoccupante fino a quando la mattina dopo mi sveglio e dal dolore non riesco a muovere entrambi i polsi,non riuscivo nemmeno ad aprire una porta di casa. Arriviamo ad oggi circa un anno e qualche mese dopo:
Continuo ad avvertire dolore al polso destro quando a mano aperta spingo (es per fare le flessioni),il dolore è collocato nella zona ulnare e sembra leggermente salire lungo l'ulna,nessun calo di presa o dolori con semplici movimenti,solo spingendo il quel modo sulla zona ulnare.

Ho eseguito una rx del polso(solo al destro perche sul sinistro il dolore è quasi inavvertibile anche se qualche volta sento una leggera pizzicata) per vedere quale fosse il problema ed il risultato è stato questo:
Alterazione di segnale della fibrocartilagine triangolare a livello dell'inserzione ulnare.

Sono andato con questa risonanza da uno specialista della mano,il migliore nella mia zona il quale durante la visita a eseguito vari test con il mio polso che sono risultati negativi in quanto non avvertivo nessun dolore,mi ha detto che lui vede solo un infiammazione dell articolazione (non mi spiego come dato che aveva la risonanza sotto al naso).

Ho fatto infiltrazioni di cortisone e acido ialuronico ma niente.
È piu di un anno che sopporto questo fastidio ma non ce la faccio più e non vorrei operarmi dato che avverto dolore solo con quel gesto (di pressione a mano aperto). Cosa posso fare?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

potrebbe ripetere la risonanza e fare una nuova valutazione: la persistenza del dolore indica chiaramente che esiste un problema.

Se verrà confermata la lesione della FCT, le cose sono soltanto due: o interrompe le sollecitazioni dei polsi dovute allo sport che pratica, oppure sarà costretto a intervenire chirurgicamente per via artroscopica.

Non vedo alternative.
[#2] dopo  
Utente 388XXX

Iscritto dal 2015
Ho provato a interrompere lo sport ma sembra che non sia bastato,stavo pensando se potesse essere d'aiuto un intenso programma di magnetoterapia a casa,magari durante tutta la notte con l'apposito apparecchio.Potrebbe aiutare?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Male non fa di certo, ma non credo vedrà grossi miglioramenti...