Utente 454XXX
Salve, è il primo consulto sul sito.
Il mio problema è questo.
Da un paio di mesi ho un leggero (ma fastidioso) dolore solo nella parte bassa della schiena sx dove ci sono le "fossette di venere", non so precisamente dire il nome esatto dell'osso (perchè è lì il dolore, almeno credo), perdonate i termini.
Ho così effettuato una radiografia tre mesi fa con questi risultati:
RIDOTTA LA LORDOSI CERVICALE CON LIEVE IPERCIFOSI ED IPERLORDOSI LOMBARE.
MINIMA SCOLIOSI CERVICALE SIN CONVESSA E DORSO-LOMBARE DX CONVESSA.
SOPRASLIVELLAMENTO DELLA CRESTA ILIACA SIN DI CIRCA 6MM RISPETTO ALLA CONTROLATERALE.
LIEVE RIDUZIONE DI AMPIEZZA DELLO SPAZIO DISCALE L5-S1.
SEMBRA APPREZZARSI SCHISI DELL'ARCO POSTERIORE DI S1.
Il medico mi ha detto che sono problemi minimi, la schisi non è nulla ma quello che preoccupa me è "lieve riduzione di ampiezza dello spazio discale L5-S1".
Non ho mai avuto questo dolore prima di iniziare pugilato un anno fa (il dolore lo avverto da circa gennaio). Non lo sento quando cammino e ne quando faccio sport, ma il problema è quando mi calo in avanti o davanti al pc provo a stendere le gambe sulla scrivania, alzo la gamba sinistra e sento tirare sulle "fossette". Ah, anche quando effettuo esercizi addominali ho dolore, ma quello però è proprio nell'incavo dorsale, non credo centri con ciò.
Ho fatto anche una visita da un ortopedico e mi ha detto di fare una fisioterapia per i muscoli dorsali (cosa che devo ancora fare) e il gladio nel caso avessi dolore.
Difficile che io prenda medicinali ed infatti, avendo solo un leggero dolore, non ho ancora usato il gladio.
La mia preoccupazione è avere tipo sciatalgia, ernia del disco e cose di questo genere in poco tempo avvenire.
Vorrei, quindi, un vostro consulto approfondito. Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Francesco Versiglia
24% attività
4% attualità
12% socialità
CIRIE' (TO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Buonasera,
da come descrive lei il suo dolore, la sua problematica e le sue limitazioni funzionale, sembra essere un problema di natura muscolare.
Come le ha giustamente consigliato il collega ortopedico, il primo step in questi casi è un approccio di natura fisioterapica e riabilitativa, per cui si rivolga ad un professionista per eseguire tale ciclo.
Se ciò non dovesse essere sufficiente, si rivolga nuovamente al collega ortopedico che la indirizzerà verso altre proposte terapeutiche (ad esempio, ozonoterapia o mesoterapia).
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 454XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno, grazie per l'attenzione.
Ho pensato anche io ad un problema muscolare, ma è possibile che duri da gennaio?
Proprio in questi giorni, ho notato che il fastidio (come una fitta) avviene esclusivamente in posizione seduta, in piedi non ho problemi, a parte quando mi calo in avanti come le ho già spiegato. Non ho problemi neanche alla gamba o al piede, da come ho potuto consultare sui siti internet.
Comunque quella lieve riduzione L5-S1 non è un problema?
E poi, un'ultima cosa, nel caso in cui dovessi passare a proposte terapeutiche, significa che ho un problema che mi limiterà in futuro a sport o qualsiasi cosa che ho fatto fin'ora?
Grazie ancora.