Utente 927XXX
Buon giorno sono salvatore ho 19 anni volevo chiedere un consulto , dato che sono 2 settimane circa che non ho un erezio ne soddisfacente , ho un erezione ma non a tal punto di avere un rapporto , credevo che era un problema di ansia che avevo con la mia partner ma non è così xkè ho provato anche da solo ma i risultati sono sempre , gli stessi forse ho pensato che dato che ho avuto un anestesia locale forse potrebbe essere stato quello il problema ma non so , vorrei sapere cosa posso fare , se devo fare una cura ed ecc. questo problema mi sta facendo pensare molto e ci sto molto male per questo , spero in una vostra risposta positiva , grazie...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergio signore,
per prima cosa non faccia mai diagnosi da solo, sono fuorvianti. In secondo luogo le consiglio una visita da un collega, poichè il deficit erettivo è un sintomo di problemi ansiosi, metabolici, ormonali e di qui non posso valutare.
Faccia sapere.
[#2] dopo  
Utente 927XXX

Iscritto dal 2008
Ma questo problema si risolve facilmente o è una cosa difficile da risolvere?
[#3] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Gentile Utente,
generalmente a quest'età non ci sono gravi alterazioni fisiche, le cause psicologiche sono le più comuni e spesso si risolvono dopo una visita con un minimo di indagini ed eventuale terapia medica, se necessaria (talvolta basta una rassicurazione).

E' un problema che va comunque affrontato con uno specialista, come correttamente segnalato dal Dott. Cavallini, per evitare che possa prolungarsi lasciando magari strascichi pericolosi.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egregio Signore,
i deficit erettivi tendono automantenersi attraverso un potenziaqmento dell' ansia da prestazione. Più quella aumenta più lei si trtova invischiato in una situazione che ritiene (atorto) senza uscita. Vada da un collega con fiducia