Utente 108XXX
Gentile dottore,sono una donna di 46 anni. Ho avuto 2 gravidanze ed ho moderatamente praticato sport soprattutto negli ultimi anni. Soffro da diverso tempo di dolori cervicali, e da mesi ormai avverto una sensazione di pesantezza alle braccia che nell'ultimo periodo si è accentuata in concomitanza di un'episodio di dolore al collo molto forte in seguito al quale ho eseguito punture di Voltaren e muscoril. Ho eseguito una RM con questo risultato:
Abolita la fisiologica lordosi con atteggiamento in cifosi con fulcro in c5 che presenta morfologia lievemente cuneiforme ad Apice anteriore. Fenomeni di unco e spondiloartrosi del tratto inferiore.Eventi disidratativi su base degenerativa dei dischi intervertebrali prevalenti in c5 e c6 che risulta lievemente ridotto di spessore. Tra c4-c5 piccola ernia discale sottolegamentosa paramediana sinistra. Tra c5-c6 protrusione erniaria mediana paramediana sinistra,sottolegamentosa,associata ad un appuntimento dei bordi somatici posteriori. Improntato il sacco durale. Normale il segnale del parenchima midollare.

Il mio ortopedico non rientrerà prima di 10gg per cui vorrei un vs parere in merito a questo referto e verso quale figura professionale orientarmi per risolvere la situazione. Ma soprattutto vorrei sapere se a vostro parere i miei sintomi sono compatibili con quanto emerso da questa RM. Grazie
[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
16% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile signora, non solo è indispensabile un esame clinico approfondito ortopedico sia del rachide che degli arti superiori, ma altresì andrebbe eseguito dopo la valutazione clinica un esame elettromiografico degli arti superiori, per valutare la conducibilità nervosa dai midollo agli arti superiori sino alle mani .
Lo specialista ortopedico cui le consiglio di affidarsi va benissimo e dopo dovrà avvalersi anche dello specialista Fisiatra, in quanto lei credo che non abbia un problema chirurgico, quindi dovrà eseguire cure farmacologiche complete e valide e tanta fisiochinesiterapia specifica .
Nella rm non si accenna al canale spinale, per cui è indispensabile una visione diretta e attenta della RM da parte
dello specialista ortopedico.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
alessandrocaruso26@gmail.com