Utente 963XXX
Salve,

Ho 32 anni, un attivita' sessuale molto attiva, ho notato che negli ultimi 2 mesi il mio sperma risultava di una densita' molto acquosa; tutto cio' n giro di due giorni, riuscivo a venire con grand quantita' e con potenti schizzi, ma la densita' era acquosa ed inodore. Fin quando 3 settimane fa' dopo problemi di stomaco e diarrea ho preso delle comprese di Normix Rifaximina (2 compresse al giorno da 200mg per 3 giorni); E bene dopo aver smesso al 4 il mio sperma e ritornato ad essere molto viscoso, il problema e' che ora sembra esserlo fin troppo e con poche quantita' di sperma che esce; Ho anche notato che ogni volta che mi masturbo trovo un po' quantita' di sperma anche su una parte dietro i miei testicoli, quasi come se avessi un altro orifizio da quelle parti, il che e' molto curioso. So che mi risponderete che dovro' fare delle analisi ecc ecc, ma spero vivamente possiate trovare qualche risposta o diagnosi. grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il liquido seminale va incontro a continui mutamenti delle proprie caratteristiche organolettiche per vari motivi non sempre legati ad una causa specifica (assunzione di farmaci,frequenza dei rapporti sessuali,stati congestizio/infiammatori etc.).Non e' consigliabile "studiarsi)in tal senso in quanto fatalmente si puo' entrare in accanimento nevrotico...L'ipotesi di un secondo foro e' poco probabile,avendo 34 anni,e non avendolo riscontrato in precedenza.Comunque,sarebbe il caso di procedere con uno spermiogramma con coltura ed eventuali altri esami dettati da un andrologo esperto reale e non virtuale.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

come le risponde il dottor Izzo, sarebbe opportuna una visita dallo specialista se i suoi sintomi le determinano problemi, dubbi o perplessità
Un medico "serio" non potrà mai fare diagnosi per via telematica, senza poter parlare, conoscere e visitare il paziente.
Diffidi sempre da chi esprime diagnosi "certe" "sicure" solo sulla base dei dati espressi per via telematica, salvo pochi casi particolari !!
cari saluti