Utente 968XXX
Salve, sono un ragazzo di 26 anni della città di Palermo.
Da circa 2 mesi avverto saltuariamente un dolore fortissimo ai testicoli che a volte si irradia anche all'inguine e al pube.
Da circa 10 giorni tale dolore e senso di "pesantezza scrotale" è divenuto persistente ed aumenta in posizione seduta, mentre si attenua quando riposo in posizione sdraiata.
Inoltre alla palpazione avverto la presenza di un piccolo rigonfiamento al di sotto di entrambi i testicoli come se fossero delle cisti.
Ho seguito una terapia con antinfiammatorio (Danzen)per 6 giorni, ma il dolore persiste .
Ho eseguito quindi un : ETG AI TESTICOLI CON SONDA LINEARE A FREQUENZA VARIABILE
con il seguente referto:
"Regolare morfovolumetria ed ecostruttura di entrambi i didimi in assenza di lesioni parenchimali a focolaio ETG apprezzabili.
Si segnala minimo incremento dimensionale della coda degli epididimi su verosimile base flogistica in assenza di espansi aventi caratteristiche ETG di attività.
Minimo versdamento fluido endoscrotale bilaterale.
Assenza di ectasia del plesso pampiniforme bilateralmente"

Dalla valutazione di tale referto sembra che si tratti di un'epididimite?
La presenza di questo fluido endoscrotale è qualcosa di preoccupante?
Quale terapia mi consigliate per guarire da questo dolore così fastidioso e debilitante?

Ringrazio anticipatamente, cordiali saluti....Claudio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

con che frequenza, all'incirca, le capita di avere eiaculazioni?
Nel suo iter si è fatto valutare da un andrologo o da un urologo? Se si, che cosa le hanno detto? Se ciò non fosse avvenuto, penso che sarebbe il caso di farlo.
[#2] dopo  
Utente 968XXX

Iscritto dal 2009
Carissimo dottore
di eiaculazioni solitamente ne ho 4 la settimana anche se in questi 2 mesi sono state davvero sporadiche, dal momento che sono affetto da questi disturbi e pertanto ho paura di peggiorare le mie condizioni in seguito ad un'eiaculazione.
Comunque non ho mai fatto una visita urologica o andrologica.

Da cosa pensa possano dipendere i miei disturbi?

Attendo con ansia una risposta e ringrazio