Utente 966XXX
Salve,

ho 38 anni e da quando ne avevo diciassette soffro di acne localizzata al viso, presentando (da quando ne avevo venticinque) anche lesioni sul cuoio capelluto.

Credo di poter tranquillamente dire che ho fatto tutte le cure possibili ed immaginabili che vi riassumo brevemente:

dopo diversi anni di cicli di Minocin (l'unico antibiotico che ha sempre funzionato) sono approdato al Roaccutan per la prima volta nel 1993 per poi terminare con il terzo ciclo a "pieno dosaggio" nel 1998.

Ho usato il termine "pieno dosaggio" per indicare il classico ciclo di Roaccutan in base al peso x 4 mesi, in quando successivamente ho assunto ininterrottamente dal 1999 all'inizio del 2007 una capsula da 20mg al giorno (il mio peso era all'epoca sui 58Kg.)

Preciso: il tutto sotto controllo medico, esami del sangue in regola e senza nessun effetto collaterale.

A Febbraio del 2007 si decide per l'appunto di sospendere la lunga cura di Roaccutan e fino alla metà dello scorso anno le cose sono andate piuttosto bene.

A Settembre 2008 la situazione si fa invece nuovamente ingestibile ed ho iniziato un ciclo di Minocin, terminato all'inizio di questo mese.

Inutile dire che dopo la sospenzione dell'antibiotico, la situazione è tornata quella di prima nel giro di pochi giorni.

Il mio stile di vita poco regolare posso assicurare che è sempre lo stesso, sia nei momenti in cui l'acne è tranquilla sia in quelli durante i quali si manifesta alla grande.

Per carità, la situazione non è più quella di quando iniziai il primo ciclo di Roaccutan anni fa, ma i miei cinque/sei brufoli che girano sul viso ci sono sempre... e quando sono infiammati raggiungono tuttora le dimensioni di una monetina di 10centesimi e sono gonfi e dolenti.
Oltre alla sempre presente fastidiosissima eruzione di brufoletti/crosticine sul cuoio capelluto.

Non ho menzionato alcuna cura esterna con creme, lozioni e gel, perchè credo nuovamente di aver provato tutti i prodotti in commercio, dalla classica eritromicina all'acido glicolico, senza ovviamente ottenere risultati.

Questa settimana ho consultato un nuovo specialista che, confermandomi un' "acne persistente su base seborroica", mi prescrive i seguenti prodotti:

URIAGE D.S. DETERGENTE
FINACEA CREMA (2volte al giorno su tutto il viso)
ERY-ACNE GEL (4volte al giorno sulle singole lesioni)
e per le pustole del cuoio capelluto lo shampoo LIPEROL PLUS (attualmente uso KERTOL-S DUCRAY)

Torno a casa fiducioso, caricato dai nuovi nomi dei prodotti prescritti, che da come me li descriveva anche lo specialista, sembravano essere una specie di novità assoluta sul mercato...
per poi ritrovarmi tra le mani dell'acido azelaico e della eritromicina...

Ora, cosa devo fare?
Inizio nuovamente una cura con prodotti già provati e che non mi hanno mai fatto nulla?
O devo chiedere di valutare con più attenzione una nuova ondata di Roaccutan o di Minocin.

Purtroppo so bene che l'assunzione per lunghi periodi dei farmaci non è consigliabile, ma se questa è l'unica soluzione, perchè non ne dovrei usufruire? (sotto costante controllo dello specialista ovviamemte)

La prossima settimana ho un appuntamento in un centro estetico per valutare un trattamento con luce pulsata.
Ho letto parecchie opinioni positive anche per la cura dell'acne in fase attiva.
Cosa ne pensate a riguardo?
Potrebbe essere la soluzione che fino ad ora non ho mai trovato?

Vi ringrazio per la pazienza, e mi scuso per il lunghissimo sfogo, ma credetemi, ho veramente bisogno di trovare una soluzione.

Saluti,
Davide






Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile Davide,

una storia di Acne lunga 20 anni, non può avere un filo univoco, benchè la ringraziamo della sua spiegazione:

essa a mio avviso deve essere "resettata" e condotta - come per la prima volta, al dermatologo di fiducia per reimpostare una terapia (che segua l'algoritmo diagnostico terapeutico per l'Acne) che di certo non può basarsi solo sui prodotti topici (Creme et cetera).

Rinnovi la fiducia e programmi il nuovo consulto, perchè ogni acne ad oggi può essere sconfitta con successo.

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 966XXX

Iscritto dal 2009
Gent. Dott. Laino,

la ringrazio innanzitutto per la risposta e per aver capito le mie perplessità riguardo la cura che mi era appena stata prescritta.

Come lei mi ha consigliato, questa mattina sono stato nuovamente dallo specialista per un'altro consulto.

Ho preso però appuntamento con un'altro dermatologo, scegliendo questa volta uno studio attrezzato anche per luce pulsata, laser ed altri trattamenti del genere.

Ho annullando pertanto anche l'appuntamento che avevo nel centro estetico che inizialmente avevo contattato per la luce pulsata.

E da questo punto di vista, considerando la mia situazione, mi sento molto più tranquillo essendomi affidato ad un dermatologo specializzato in medicina estetica.
Senza nulla togliere alla professionalità di un'estetista.

Quattro giorni fa (non si arrabbi per il fatto che l'ho deciso di testa mia...) ho ripreso ad assumere 1 cps al giorno di Mincocin 100.

Ora perciò si è deciso di procedere in questo modo:

Minocin 100 1cps/die x altri 30gg
Sebium Skn crema attiva 2 volte al giorno sul viso
e per lavarsi viso e le zone interessate della nuca, Benzac-Clean Gel

E l'appuntamento di controllo tra un mese è già fissato: in quel momento decideremo se iniziare i trattamenti con luce pulsata, oppure una serie di peeling all'acido salicilico.

Secondo lei quale potrebbe essere il trattamento migliore in un caso come il mio?

Tra le altre cose, nel caso della luce pulsata dovrei sospendere l'antibiotico per i suoi effetti di fotosensibilizzazione e non mi verrebbe fatto nella zona della barba, dove tra l'altro sono più soggetto ad avere i brufoli... pertanto non so quanto possa essere indicato...

Ho molta fiducia in questi trattamenti, spero solo che si trovi la soluzione più adatta a me...

In ogni caso resta l'incognita delle eruzioni sul cuoio capelluto, che apparentemente vengono sempre un po' considerate di minor importanza?
Perchè non c'è da escludere che sospendendo l'antibiotico, tornino alla grande anche se trattate con il Benzac Gel... ma anche in questo caso, sono abbastanza fiducioso...

Spero di leggere presto un suo parere a riguardo, che nuovamente sarà per me un prezioso consiglio.

Grazie mille!
Davide.