Utente 987XXX
Sintomi: dolore sordo al testicolo sinistro, parte alta. Dolore a tratti, non intenso, avvertito specialmente a letto. Presenza di un colore bluastro della pelle, tipo tumefazione, nella zona dolorante. Già visitato dal medico di base, che ha escluso varicocele (ma non del tutto), ernia o altro di peggio. Non si nota nulla alla palpazione, niente di duro né vene rigonfie.
Qualche giorno fa ho ricevuto un calcio nella parte interessata, ma non ricordo se proprio da quel giorno siano iniziati i sintomi. Vado tutti i giorni in bici. Secondo il medico di base la combinazione calcio + bici giustificano l'ematoma e il dolore. Su mia insistenza ha richiesto l'EG, ma solo per tranquillizzarmi. Che cosa ne pensate?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
penso che una valutazione specialistica (Andrologica o Urologica) sarebbe decisamente appropriata.
Bene l'ecografia, meglio se integrata da ecodoppler dei vasi gonadici.
In caso di dolore persistente ed intenso al testicolo non abbia remore a farsi valutare presso un pronto soccorso.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Pensiamo che ha fatto beme lei ad insistere
[#3] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per le risposte.
In effetti l'EG evidenzia una flogosi, dovuta probabilmente a trauma e un lieve varicocele congenito (4 mm max). Oltre a un modestissimo idrocele.

Ora mi rivolgerò senz'altro a un andrologo (o urologo) per curare l'infiammazione. Non credo che quel tipo di varicocele possa preoccuparmi più di tanto, visto che sono già padre e che non ho sintomi di rilievo. A meno che c'entri qualcosa con la flogosi.

Grazie per i preziosi consigli.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
d' accordo su tutto.
1) Il 15% dei maschi ha varicocele e solo 1/3 ha problemi di fertlità, se è già babbo direi di tenerlo. Un esame seminale non farebbe male. Non c' entra nulla con flogoso
2) Una terapia della flogosi è essenziale, dopo risultanze clinche (la classica palpatina, prostata compresa).
Scusi il linguaggio poco protocollare ma così ci si capisce. Faccia sapere come vanno le cose, se vuole.
[#5] dopo  
Utente 987XXX

Iscritto dal 2009
Grazie ai medici per l'interessamento.

A beneficio di tutti i lettori, l'urologo ha così sentenziato: epididimite. In effetti l'ecografia era alquanto prolissa, tra varicocele e idrocele congeniti e termini astrusi perfino per lo specialista. L'ecografia all'addome già eseguita per una microematuria, che rivelava alcune calcificazioni renali ha confermato il benessere di prostata, vescica e tutto il resto. Per ora mi sono risparmiato il... dito. La palpatina no, ovviamente, bella dolorosa, ma mai come l'EG, durante la quale ho visto le stelle.
Per la microematuria, occorre bere di più, i 3 litri al giorno non bastano...
l'epididimite non è dovuta alla bici, bensì ai 3 calci ricevuti da mia figlia (3 anni!).

Tutto è bene quel che finisce bene e non abbiate paura di urologi e andrologi: come faremmo senza di loro?
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Benedetta la figlia. Se non altro lei contento di noi.