Utente 776XXX
Gentili medici mio padre ha 74 anni ed è affetto da sindrome di rendu oslere con abbondantissime epistassi nasali e circa 20 giorni fa a Pavia è stato sottoposto a trattamento laser argon- plasma e posizionamento di placchette coprenti le telangiectasi, purtroppo dall'elettocardiorgamma è risultata una aritmia assoluta da fibrilloflutteratriale con fr. ventricolare media di 70/min, asse elettrico intermedio e ventricologramma normale.mio papà purtroppo non può prendere i farmaci necessari per cui l'unica cosa da fare sarebbe la cardioversione(questo è quello che mi ha detto il cardiologo), ma bisogna scoagulare il sangue.
Quello che chiedo è se è possibile fare questo intervento in ambiente ospedaliero, visto che poi mio papà non sanguina 24 ore su 24.
fiduciosa di una vostra risposta cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, le confermo che le condizioni di suo padre nonchè la procedura di cardioversione richiedono sicuramente l'ospedalizzazione.
Auguri
[#2] dopo  
Utente 776XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dr Martino grazie per la sua cortese attenzione, quanto prima mi metto in contatto con i cardiologi ospedalieri di Pavia:
Grazie