Utente 781XXX
Egregi dottori, ho 20 anni e ho perso la verginità da un paio di mesi con la mia attuale ragazza, i rapporti vanno molto bene , se non fosse per il fatto che durante l'atto sessuale non riesco a raggiungere l'orgasmo con conseguente eiaculazione. La cosa in realtà non mi crea un particolare problema poichè grazie a questa condizione riesco a "durare" ore, e alla fine per raggiungere l'orgasmo ricorro alla stimolazione manuale, In pratica mi masturbo alla fine del rapporto... Quali potrebbero essere le cause? Premetto che le prime volte avevo avuto dei problemi di carattere opposto, cioè ansia da prestazione che mi portava a non raggiungere l'erezione, cosa che si è però risoltà dopo un pò di tentativi e che aveva a quanto pare una matrice psicologica. Potrebbe essere anche questo mancato orgasmo un problema psicologico, visto che "da solo" riesco in pochi minuti? Oppure c'è qualcosa di più?



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

in effetti è probabile che quanto ci descrive abbia una base psicologica. Potenzialmente potrebbe dipendere dal problema iniziale, di difficoltà di erezione, che l'ha portata ad un atteggiamento di ipercontrollo. Ma è solo un'ipotesi.
In prima battuta le suggerirei una valutazione andrologica, che potrà poi eventualmente indirizzarla a breve percorso psicosessuologico.
[#2] dopo  
Utente 781XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio dottore, ineffetti è da un pò di tempo che mi ero riproposto di effettuare una visita andrologica di controllo.

Cordiali saluti