Utente 364XXX
Ho 34 anni e ad agosto 2006 ho subito una orchifunucolectomia sinistra per seminoma.
Diagnosi di accettazione: neoformazioni testicolari multiple a sinistra con grave oligospermia, markers negativi, ipotrofia del testicolo destro per pregresso criptorchidismo.
Esame istologico: <<Il quadro morfologico mostra seminoma “classico”.
Si associa una cospicua quota di neoplasia intratubulare germinale.
La neoplasia infiltra ampiamente la tonaca albuginea.
Non si osservano chiare immagini di emboli neoplastici endovasali.
Funicoli libero da neoplasia. PT1>>.
Dopo TAC e successiva PET entrambe negative l’oncologo che mi segue decide per la sorveglianza.
A febbraio 2007 (a sei mesi dall’intervento) l’indagine PET evidenzia <<un’area di iperaccumulo del tracciante a livello di una stazione linfonodale iliaca interna sinistra>> e la successiva tac mostra <<una tumefazione linfonodale di 15,8 mm in sede iliaca interna sinistra>>.
Vengo sottoposto a trattamento radiante: 20 sedute, dose totale 36Gy, campi contrapposti AP + PA, posizione paziente supina.
Ad oggi la TAC di controllo eseguita a gennaio 2009 risulta negativa.
Ora qualche giorno ho eseguito dosaggi ormonali con i seguenti valori:
FSH 26 valori di riferimento 1.5 -12.4
LH 12.1 valori di riferimento 1.7-8.6
PROLATTINA 27.6 valori di riferimento 4.04-15.2
TESTOSTERONE 6.95 valori di riferimento 2.8-8.0
ESTRADIOLO 62.2 valori di riferimento 10-52
ed una risonanza magnetica di controllo (la prolattina in precedenti controlli aveva raggiunto un valore 86.8): <<L'esame eseguito nei piani coronale e sagittale con sequenze TSE T2 e TSE T1, prima e dopo infusione e. v. di mdc paramagnetico,consente di evidenziare un reperto sovrapponibile al precedente esame del 12.12.2007 esibito in visione.
Sella turcica di ampiezza regolare.
Convesso il diaframma
Ipofisi di dimensioni aumentate, ma senza evidenza di definite aree di alterato
segnale nel suo contesto.
Peduncolo ipofisario in asse.
Regolare il segnale della neuroipofisi. Regolari le cisterne sovrasellari>>.
Relativamente ai valori ormonali l’Estradiolo alto, cosa potrebbe indicare?
La mia preoccupazione è ovviamente relativa ad uno sviluppo tumorale anche nel secondo testicolo ipotrofico.
E’ il caso di approfondire con altri e più specifici esami ?
Anche se mi rendo conto della complessità della situazione, vi sarei grato di una Vostra opinione.
Grazie per la cordiale disponibilità


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente nel suo caso i motivi di auemnto dellìestradiolo possono essere diversi non tutti legati alla malattia di base, ma cmq tale situazione va cmq indagata per atnto ne parli con il collega che la segue
[#2] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2007
Nel ringraziarLa della sua disponibilità le sarei grato se potesse indicare quali ulteriori indagini a suo parere sono necessarie.