Utente 102XXX
Salve,
sono un ragazzo di 24 anni.
Da quando ne ho all'incirca 19 ho cominciato a notare una discesa (a mio parere eccessiva) dello scroto. So bene che i testicoli in particolari situazioni tendono a ricadere nello scroto per mantenere una determinata temperatura ecc... ecc..
Il problema è che la mia è una situazione quasi costante che mi provoca fastidio e qualche imbarazzo nelle relazioni sessuali; volevo sapere se vi è un modo di risolvere chirurgicamente il problema una volta per tutte e, se si, a chi rivolgermi, come cominciare ad affrontare la cosa che mi mette sempre più a disagio.
approfitto per ringraziare del lavoro che fate, è veramente valido!
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro utente,generalmente in corso di erezione lo scroto si contrae favorendo una risalita dei testicoli.Qualche anno fa "inventarono" una mutandina termoregolata che faceva variare la temperatura dello scroto freddo/caldo e viceversa.Non ebbe successo,credo,per motivi anche estetici,quindi,nel Suo caso mi rivolgerei ad un andrologo esperto per trovare soluzioni piu' percorribili.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
caro utente, prima di decidere per una opzione chirurgica di plastica dello scroto andrebbe fatat una diagnosi tramite viista diretta per verificare la reale necessità della stessa