Utente 104XXX
Salve,
Il 10 gennaio mi sono fratturato la testa del 5° metacarpo della mano destra.
Dalla lastra è scaturito che la frattura era scomposta ed angolata, quindi il dottore dell'ospedale dopo aver messo a posto l'osso mi ha ingessato la mano e parte del braccio e steccato il mignolo (in realtà io avevo chiesto d'essere d'essere operato, ma non l'hanno voluto fare..).
Dopo 9gg ho fatto una lastra di controllo e sembrava andare tutto bene. Qui il dottore presente in sala gessi ha deciso di "raddrizzare" la stecca da lui giudicata troppo piegata.
L'11 febbraio finalmente hanno rimosso il gesso ed ecco il risultato:
http://img17.imageshack.us/img17/6000/pim0002copyyf1.jpg
La frattura risulta ossificata ma ancora angolata! L'unica cosa che il dottore dell'ospedale mi ha saputo dire è: "Usi la pallina"...
Ad oggi riesco a chiudere la mano ma ho alcuni problemi, infatti il mignolo rimane piegato e rivolto in direzione dell'anulare (con il quale "s'incrocia" quando chiudo la mano),mi riesce difficile aprire bene la mano ed inoltre sul dorso della mano ho un bozzo dovuto all'ossificazione.
Per questi problemi sarei propenso a farmi operare. Ho difficoltà ad usare bene la tastiera (lavoro molto al pc), in futuro dovrò partecipare a dei concorsi nelle Forze Armate e sinceramente non riesco ad accettare che abbiano fatto questo pasticcio quando a suo tempo avevo premuto per farmi trattare chirurgicamente.
Il 30 marzo avrò una visita in un centro di chirurgia della mano a Cagliari per valutare il da farsi.
Cosa mi devo aspettare da questa visita?
In quali modi vengono operati casi simili? vantaggi/svantaggi?
Che costo potrebbe avere l'operazione? Sarebbe a carico del S.S.N.? Di quanto sono i tempi d'attesa?
Vi è qualche altro centro in giro per l'Italia che potrebbe fare al caso mio?

Vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Una delle complicanze delle fratture di V MC è la consolidazione in cattiva posizione, in maniera particolare se vi è un deficit di rotazione (mignolo che incrocia sull'anulare).
Questo dovrebbe far propendere per un intervento di osteotomia di correzione, soprattuto in giovane età.
E' un intervento che si esegue in regime di convenzione con il SSN. I tempi di attesa variano da ospedale ad ospedale. Cagliari ha un ottimo centro di chirurgia della mano.
Cordialmente

[#2] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta. Mi potrebbe spiegare in che consiste l'operazione e cosa comporta il decorso post-operatorio?
A quali complicazioni andrei incontro facendomi operare? In pratica rischierei di avere l'osso più corto rispetto al controlaterale, un callo osseo in eccesso o altro?
Mi scuso se sono prolisso, ma dato che alla visita avrò solo 20 minuti vorrei già avere più informazioni possibile così da poter concordare la miglior terapia.

Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Tenterò di spiegarle il tipo di intervento ma la prego di considerare il tutto come delle supposizioni visto che non posso visitarla.
Se lei ha un deficit di rotazione si esegue una osteotomia (si taglia l'osso) e si fissa l'osso nella posizione ideale stabilizzandolo con placche o minifissatori o semplici fili di K.
Seguirà una immobilizzazione di 35 gg circa e quindi la riabilitazione.
I rischi sono quelli correlati ad un intervento chirurgico (infezioni, lesioni vasculonervose, mancata consolidazione).
Non dovrebbero esserci problemi di accorciamento.

Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille per la velocità e la chiarezza nel rispondermi.