Utente 106XXX
Salve sono un giovane di 32 anni .
Scusate se vi faccio una domanda.
Da molto tempo uso bere una tazza di camomilla la sera x dormire,(fatta con due bustine).
Il 13/02/2009 effettuo la testosteronemia totale che risulta 9.87 che a 32 anni e' normale
I primi di questo mese effettuo un tampone uretrale ,dal quale esce che ho un infezione da candida albicans.
Il medico urologo mi prescrive 2 compresse al giorno x 2 giorni di itraconazolo
Invece il medico generico mi prescrive 2 compresse al giorno x 7 o 10 gioni
Io nella mia indecisione faccio 6 giorni di cura,da giorno 12 a giorno 17 ,/03/2009
Giorno 20/03/2009 solo due giorni dopo aver smesso la cura ripeto la testosteronemia totale che risulta 5,che e' bassa x la mia eta'.
Comunque durante la cura mi sentivo meglio cioè e' aumentata la turgicità notturna,anzi la prima sera della cura sono venuto mentre dormivo,invece ora la notte non ho più erezioni notturne come in precedenza ,lo sento meno turgido
Da circa giorno 22/03/2009 non bevo piu' la camomilla.

Ho cercato su internet le possibili interazioni, dal quale risulta che:

Farmacogenetica
Il CYP3A3/4 è anche responsabile del metabolismo di alcuni ormoni endogeni come ad esempio della 6b-idrossilazione di cortisolo, testosterone e desametasone. Farmaci quali gli antifungini azolici (ketoconazolo, itraconazolo, fluconazolo), sono potenti inibitori di questa isoforma

FARMACI ANTIFUNGINI,FARMACOLOGIA EFARMACOTERAPIA I,PROF. GIUSEPPE CIRINO
L’itraconazolo non inibisce la sintesi degli androgeni perciò non possiede gli effetti collaterali del ketoconazolo
L’itraconazolo aumenta le concentrazioni plasmatiche di farmaci metabolizzati con il complesso citocromo P450, quali diossina, ciclosporina e fenitoina.

CAMOMILLA, camomilla matricaria recutita
PRINCIPI ATTIVI, il più importante è il camazulene, antinfiammatorio, bisabololo, colina, inositolo, mucillagini, apigenina-7-glucoside, apigenina, acetilglucoside, apigenina, luteolina, quercitina, rutina, flavonoidi, cumarine, acido caprilico, acido monilico,azulene
La camomilla contiene :- flavonoidi come l' apigenina e la luteolina, hanno attività antinfiammatoria
-azione ormonosimile di tipo gonadotropo (coinvolta nello sviluppo e nella funzionalità degli organi sessuali maschili e femminili)
Estrazione acquosa per infuso ha una azione spasmolitica

CAMOMILLA (MATRICARIA RECUTITA). INTERAZIONI CON FARMACI
(a cura di Francesco Salvo, Dipartimento Clinico e Sperimentale di Medicina e Farmacologia, Università degli Studi di Messina)
Dati di laboratorio dimostrano che la camomilla può inibire il CYP3A4 e quindi avere in teoria la capacità di ridurre il metabolismo ed aumentare la concentrazione serica ed il rischio di tossicità di farmaci quali i calcio antagonisti, il cisapride, la lovastatina e la simvastatina

Vorrei un informazione la diminuzione della testosteronemia totale puo' essere dovuta alla somministrazione di ambedue principi attivi, ora sospendendo la cura già da una settimana la testosteronemia ritorna come prima?
Devo effettuale qualche cura x fa ritornare la testosteronemia totale come era prima?

Scusate x il disturbo.
Grazie anticipatamente x una vostra imminente risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
mi compiaccio con ricerca. Gli antifungini possono abbassare teporaneamente testosterone (fino a tanto che sono assunti, poi torna normale), la camomilla che sappia io fa niente.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

prima di addentrarsi in uno studio sulla possibilità che certe sostanza possano alterare i valori di Testosterone perchè non prova a consultare uno specialista oppure prova a ripetere il dosaggio nel sospetto che possa essere sbagliato?
cari saluti