Utente 105XXX
Salve..ho 16 anni ed è già da qualche anno che presento delle stempiature evidenti (o comunque esagerate rispetto alla media..) che copro con i capelli lunghi..il problema è che tutta la famiglia da parte di mio padre, compreso lui, mio nonno bisnonno e zio sono completamente calvi..quindi la mia domanda è: queste stempiature sono fisiologiche e normali (avendole già da quando ero piccolo) oppure potrebbero essere il primo sintomo della calvizia? se si, a che età? cosa posso fare per arrestare o invertire il processo?

Grazie, cordiali saluti

P.s. Se potete mi spiegate come funziona geneticamente la trasmissione della calvizia?
[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
4% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
La presenza di calvizie in molti membri della famiglia aumenta la probabilità per l'individuo di sviluppare tale problematica nel corso degli anni. L'unico modo per sapere se realmente si tratta di un'alopecia androgenetica è quella di effettuare una visita specialistica presso il proprio dermatologo di fiducia. Al momento della visita dermatologica, sarà possibile distinguere un diradamento transitorio (es. telogen effluvium) da una vera e propria forma di calvizie (alopecia androgenetica). L'osservazione clinica del cuoio capelluto ed eventuali test diagnostici (es. pull test, tricogramma, dermatoscopia del cuoio capelluto, test genetico HairDX, etc) possono in alcuni casi aggiungere informazioni utili, se il dermatologo al momento della visita specialistica, lo ritiene opportuno. Nella maggior parte dei casi, per giungere ad una diagnosi di alopecia androgenetica può bastare una buona anamnesi ed un esame obiettivo accurato. Consulti con fiducia il Suo dermatologo e si toglierà ogni dubbio. Cordiali saluti e in bocca al lupo.
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

legga se vorrà il personale articolo di informazione divulgativa sui questo tema (calvizie) all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=20173

per orientarsi prima della visita dermatologica

cari saluti