Utente 102XXX
salve, ho un problema di eiaculazione precoce mai risolto, che però avevo assecondato bene con l'uso di una pomata anestetica, credo che sia un problema essenzialmente di sensibilità (e di una blanda infiammazione cronica che via via si manifesta) visto che la precocità si manifesta anche nell'autoerotismo. (gli inibitori della recaptazione della serotonina non mi fanno effetto...li utilizzai per gli attacchi di panico) quali soluzioni ci potrebbero essere?? comincia a diventare difficoltoso avere il secondo rapporto causa aumento del periodo refrattario, col quale recuperavo sempre la prestazione...Grazie saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
leffetto finale "eiaculazione precoce" può essere il risultato di diversi fattori: brevità del frenulo, iniziale e subclinica difficoltà di erezione, infiammazione locale o prostatica, cause psicogene, eiaculazione precoce primitiva...
E' caldamente suggeribile inquadrare il caso specifico in ambito Andrologico, per trattarlo nella maniera più appropriata.