Utente 499XXX
Salve,

nel marzo 2008 ho fatto una eco ai testicoli per alcuni dolori. Il referto ha descritto una idatide di morgagni di 1,5 mm.
Dopo un anno ho rifatto l'esame, in un altro centro, e trovo scritto: formazione del diametro di 3 mm da riferire verosimilmente ad idatide di morgagni.
A questo punto mi chiedo se la suddetta idatide possa ingrandirsi o sia riferibile ad una differenza nella precisione degli strumenti. Altrimenti, possibile che due ecografie distinte stiano sbagliando e non sia l'idatide?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
l'ecografia è una indagine che dipende molto da chi la esegue. Una differenza di 1,5 mm in una ecografia è sicuramente accettabile, e non vuol dire che l'idatide sia aumentata di volume. Non si preoccupi.