Utente 106XXX
Gentili dottori vorrei chiedere un consulto in merito a problemi di tachicardia. Ho 20 anni, a gennaio in seguito a un dolore al braccio sinistro che mi ha spaventata molto ho iniziato ad avere crisi di forte tachicardia che mi hanno portata al pronto soccorso, l'elettrocardiogramma e gli esami del sangue però non hanno riscontrato nulla. Ho fatto l'eco cuore ed holter ma entrambe non hanno riscontrato problemi particolari. Dopo un paio di mesi ho avuto il secondo attacco, sempre tachicardia forte, 150 battiti che non rallentano, altra corsa al pronto soccorso..nessun problema..dopo tre o quattro ore la crisi passa..la cosa che mi preoccupa è il fatto che queste tachicardie mi durino ore..ieri ho avuto tutto il giorno tachicardia, per fortuna i battiti non hanno superato i 120, e solitamente la mia frequenza a riposo è di 80..questa situazione mi sta rendendo la vita impossibile..possono bastare le visite cardiologiche fatte un paio di mesi fa per scongiurare eventuali problemi, oppure c'è qualche altro esame che devo fare? ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, durante il ricovero al pronto soccorso, penso che le sia stata effettuata una diagnosi. Se si tratta di una tachicardia sinusale, una volta esclusa una alterazione della tiroide (effettui in tal senso prelievo ematico per valutazione di tale ghiandola consultando il suo curante), è molto probabile che si tratti di una alterazione del suo stato emotivo. In tali casi è in genere consigliata una blanda terapia b-bloccante. Ne parli con il collega di riferimento.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta. si, si tratta di tachicardia sinusale..in effetti il primo episodio mi ha spaventata molto, da allora la mia ansia è aumentata parecchio..mi spavento spesso anche perchè ultimamente sento quotidianamente delle fitte e dei dolori sempre sul lato sinistro che mi fanno pensare che sia il cuore. Premetto che sto facendo una cura per lo stomaco perchè ho l'helicobacter pylori molto alto..possono dipendere da quello questi dolori che non ho mai sentito in precedenza?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Sarebbe una localizzazione atipica, comunque le ripeto che se la frequenza si mantenesse sempre alta sarebbe utile comunicarlo al collega di riferimento.
Saluti