Utente 110XXX
Buongiorno!
Due mesi fa ho avuto una pancreatite acuta con versamento pleurico e pericardico in processo infiammatorio pancreatico. Adesso quando i dolori sono attenuati nel caso della pancreatite hanno cominciato dolori verso la spala sinistra con dolori toracici , di molte volte con la tosse secca , con tachicardia e frequenza cardiaca di 105 , sudorazione la notte, con sensazioni di svenimento. Sono andata nel pronto soccorso mi hanno fatto dei esami ematochimici a una differenza di 6 ore che non indicano un movimento dei markers ai controlli seriati, un ECG che risulta nella norma ed ecocardiogramma dove scrive : lieve falda di versamento in sede posteriore(5mm), non segni di tamponamento cardiaco, Rx-torace nel quale: non si rilevano lesioni polmonari o pleuriche con caratteristiche radiologiche di attività, l’ombra cardio-vasale ha forma e dimensioni regolari. Mi hanno mandato a casa senza darmi un trattamento senza dirmi niente. Io continuo avere male appena mi tengo in piedi, come comincio fare qualcosa anche camminare ho tachicardia e dolore nel respirare profondamente ,sono spaventata perché in questi condizioni non so che posso fare e dove andare . La prego dottore mi può dare un consiglio? La situazione si può aggravare o si risolve con il tempo ? Grazie infinitamente per la pazienza.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ercole Tagliamonte
24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
non avendo la possibilità di visitarla, il mio aiuto purtroppo è molto relativo. Dalla storia clinica e dai sintomi che descrive, questi dolori toracici sembrerebbero legati ad una situazione di tipo infiammatorio, localizzata a livello pleurico, pericardico o muscolo-scheletrico. Immagino che, in considerazione della pleuro-pericardite lei abbia utilizzato per differente tempo farmaci antiinfiammatori. Sarebbe utile sapere da quanto tempo li ha sospesi e se tali sintomi sono insorti eventualmente dopo la loro sospensione, o indipendentemente da essa. Questo perchè, sempre dopo essersi sottoposta ad opportuna visita medica, potrebbe essere utile continuare ancora una terapia antiinfiammatoria.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dottore per la risposta,
vorrei informarla che prendevo già il tachidol per i dolori al pancreas quando sono apparsi i dolori toracici e più recentemente i forti dolori di testa, spalle, oscillazioni di pressione e frequenza cardiaca. Non ho sospesso la terapia con tachidol da quando mi è stata prescritta al pronto soccorso. Forse le dovevo dire che sono anche anemica e in 2 mesi sono dimagrita 22 kg, l'unica cosa buona di questa malattia, perchè ero e sono tutt'ora in sovrappeso e faccio una dieta.
La ringrazio per la cortese attenzione.
[#3] dopo  
Dr. Ercole Tagliamonte
24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Mi sento di consigliarle un'accurata visita medica, in quanto i sintomi che lei riferisce potrebbero essere di tipo infiammatorio ma, in considerazione anche della prolungata terapia antiinfiammatoria che lei ha praticato in questo periodo, di origine gastroesofagea. La corretta diagnosi dventa fondamentale, a questo punto, per impostare una corretta terapia farmacologica.
Cordiali saluti