Utente 104XXX
Stamattina... risveglio "poco delicato". A causa di una situazione, mentre ero ancora a letto, ho avuto un attacco d'ira: come già altre volte capitato specie quando alzo la voce mi sono venuti subito capogiri o vertigini (iperventilazione?).
A livello cardiologico da visite effettuate due anni fa ho solo un prolasso alla mitrale con lieve rigurgito, mentre a livello polmonare ho una sensibile restrizione del flusso respiratorio (non ricordo bene l'esito della spirometria) ma c'era di sicuro il termine "restrittivo".

Comunque ogni volta che ho situazione di ira ho sempre paura mi pigli un infarto o un ictus. Poi sbaglio o il momento del risveglio è molto pericoloso come fase?

Con quali sintomi devo iniziare a preoccuparmi? Nel frattempo (è passata un'oretta quasi dall'attacco di ira) subito dopo avevo preso mezza pastiglietta di Xanax per calmarmi. (premesso che non abuso di farmaci, ma uso Xanax solo in maniera sporadica)

grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la descrizione del suo sintomo non permette una corretta diagnosi del suo fastidio. Non intravedendo nulla di patologico non mi sembra il caso di preoccupparsi.
Saluti