Utente 111XXX
Gentili medici!
Vi descrivo il mio problema, perché ho deciso per la prima volta rivolgermi a qualcuno per risolvere questa questione, in quanto fonte di notevoli flustrazioni.

Ho 27 anni, sono ancora uno studente, vivendo a casa dei genitori percio la mia attività sessuale è piuttosto ridotta, specialmente per motivi di impegni vari che non mi permettono di avere molto tempo libero, quindi instaurare delle relazioni. Mi ritengo comunque un ragazzo attraente, intelligente, abbastanza desiderato dalle donne.

I miei veri rapporti sessuali si riducono ai rari rapporti occasionali, con ragazze occasionali,
e sto praticando la masturbazione dall'età adolescenziale.
Ho avuto solamente 2 relazioni stabili uno nell'età 14-19 anni e altro 2 anni fa per un certo periodo.
Per quanto rigarda la ultima relazione il problema della "mancata erezione" si è presentato da subito (la ragazza era molot attraente e bella), ma la prima notte con lei era un flop, dopodiche per qualche giorno non riuscivo ad avere una erezione nonostante abbia dormito con lei, avendo anche paura di un mancata erezione. Solo successivamente, anche grazie al suo aiuto sono riuscito ad avere un rapporto sessuale, e poi anche fino ad 8 rapporti al giorno, senza nessun problema di erezione.

Ultimamente sono uscito con una ragazza e la prima sera siamo finiti nel letto. nonostante mi attraeva moltissimo, la mia eccitazione non si è trasformata in una erezione sufficiente per la penetrazione. La stessa cosa è successa altre volte... (forsa a volte per l'eccessivo alcool, ma alcuni amici miei non hanno questo tipo di problemi nonostante abbiano consumato abbastanza alcool la stessa sera)
Insomma... non riesco ad avere un erezione davanti a una ragazza, nonostante sia mooolto eccitato.
Ma le erezioni in generale compaiono, quasi spontaneamente, non so.. studiando, speso mi capita di averle, oppure quando mi alzo di mattina.

SOno un tipo sportivo, fumo e bevo solo occasionalmente, non ho problemi di salute. La mia masturbazione è piuttosto frequente, a volte anche forzata dallo stress (non riuscendo dormire...). Devo dire che spesso raggiungo l'orgasmo senza avere una erezione al 100%.

Vorrei chiedervi gentilmente un consiglio, molto probabilmente il problema è di tipo psicologico, ma non so come risolverlo..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,e' evidente che l'aspetto psicologico giuochi un ruolo fondamentale nel Suo disagio sessuale ma,al tempo stesso,devo ricordarLe che i riferimenti al passato,per quanto inattuali,mi spingono ad essere abbastanza ottimista nella risoluzione positiva.E' necessario,pero',che un andrologo esperto prenda i carico il Suo problema,al fine di evitare banalizzazioni che Le farebbero perdere tempo ed occasioni preziose.
Ci aggiorni,se ritiene.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per l'immediata risposta.
Leggendo alcuni articoli on line ho notato che è possibile anche un alterazione di interazione stimolo - erezione nel caso di una masturbazione troppo frequente
cioe l'apparato nervoso associa l'erezione agli stimoli non di tipo reale (rapporto normale) ma agli stimololi di tipo masturbatorio.
Al momento del contatto con partner quindi, non si riesce ad ottenere un erezione adeguata.
Cmq, non sono un medico... ma ne farei tesoro di ogni vostro consiglio...

p.s. è andreologo o sessuologo che si occupa di questo tipo di disfunzioni?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

il primo specialista che fa la valutazione è sempre un andrologo che valutata nel suo complesso la situazione clinica presentata e fatte tutte le valutazioni del caso poi dà le giuste indicazioni diagnostiche e poi terapeutiche.

Se desidera comunque avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#4] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
avevo gia consultato...
cmq mi piacerebbe avere delle eventuali indicazioni di tipo terapeutico / consigli su come procedere se eventualmente l'autodiagnosi fosse giusta e il problema quindi è di tipo piscologico.
grazie
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

in queste situazioni cliniche è molto pericoloso fare delle "autodiagnosi" senza un confronto diretto con un esperto andrologo.

Comunque, se il suo problema sessuale risulterà avere una causa prevalentemente di natura psicologica, è in questa direzione che bisognerà concentrare gli indirizzi terapeutici.

Il suo andrologo, valutata in diretta la sua situazione clinica, le darà poi le indicazioni terapeutiche specifiche e corrette volte a consultare anche un esperto psicosessuologo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
sincerametne mi aspettavo qualche consiglio medico in base al mio post, il consiglio di andare dal medico a parte.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

purtroppo un consiglio medico mirato in questi casi particolari e complessi come il suo passa solo attraveso una valutazione clinica fatta da un medico in carne ed ossa.

Al momento le posso solo dire di non considerare veritiera la possibile "alterazione di interazione stimolo - erezione nel caso di una masturbazione troppo frequente"; è questa una "fantasia" neurofisiologica al momento non provata.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com