Utente 131XXX
Gentili Dottori,.
dallo spermiogramma effettuato dopo 4 giorni di astinenza sono emersi i seguenti dati :
- aspetto: torbido
- colore: normale
- volume in ml: 2
- pH: 7,7
- fluidificazione: completa,
- viscosità: fisiologica.


- n° nemaspermi (milioni/ml): 52
- n° nemaspermi totali (milioni): 104
- n° nemaspermi mobili totali (milioni): 64
- motilità totale (a 60 minuti): 62%
- motilità rapidamente progressiva: 37%
- motilità lentamente progressiva: 5%
- motilità discinetica: 18%
- motilità agitatoria in loco: 2%

- forme vitali: 0%
- forme tipiche e fisiologiche: 3%
- forme giovani: 0%
- forme ipermature: 0%
- forme germinali rotonde: 1%
- atipie testa: 97%
- atipie pz. Intermedio: 34%
- atipie coda: 17%
- varianti atipiche prevalenti: /
- TZI: 1,53
- SDI: 1,48
- Leucociti (milioni/ml): /
- Spermioagglutinazioni: assenti
- Giudizio: teratospermia


Inoltre mi è stato diagnosticato pochi mesi fa un lieve (non so specificare il grado, nell’ecografia non c’è scritto) varicocele bilaterale, è per questo che ho eseguito lo spermiogramma. Come si può capire sono abbastanza preoccupato, non tanto perché vorrei avere figli in questo momento (sto ancora studiando), ma per il futuro.
Esistono cure per la teratozoospermia?
Ha senso trattare il varicocele nella speranza che la situazione migliori?
Se non tratto il varicocele la situazione potrebbe peggiorare?
Nell’eventualità in cui la mia situazione peggiorasse ha senso crioconservare il mio seme per poter avere figli in futuro?

Grazie
andrea

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore 13116,

il suo liquido seminale sembra sotanzialmente buono.
Io non mi preoccuperei per la teratospermia.
Magari ripeterei l'esame tra qualche mese.
A mio parere non darei molta importanza al varicocele
Se vuole, a Milano, c'è un ottimo Centro Pubblico di Andrologia e seminologia al San Paolo
cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro Utente,
concordo sulla necessità di ripetere lo spermiogramma (non si valuta la fertilità sulla base di un solo esame)proprio perchè lo sperma è un liquido biologico i cui parametri tendono a oscillare.
Consulti un Andrologo anche per chirire se il varicocele presenta o meno i criteri di operabilità.

Stia tranquillo
Un caro saluto
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
una nuova valutazione del liquido seminale mi sembra opportuna, ma andrebbe inserita in un protocollo di esami clinici, laboratoristici e strumentali di assoluta scelta e pertinenza dello Collega Andrologo che La segue o dovrebbe seguirLa clinicamente. Di certo quel severo grado di teratozoospermia, nell'ambito di parametri per il resto nella norma, appare piuttosto strano e meritevole di ulteriori accertamenti. Ma per il momento non vedo le basi per discutere di una eventual indicazione chirurgica alla correzione del varicocele.
A risentirci presto.
Affettuosi augurie e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
la diagnosi di varicocele è stata fatta con una semplice ecografia o con l'ecocolordoppler?
Comunque , come già consigliato dagli altri colleghi, ripeta l'esame del liquido seminale , questo potrebbe darci ulteriori elementi di riflessione.
Un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2006
Gentile dottore,
la diagnosi di varicocele è stata eseguita prima attraverso l'esame obiettivo da un urologo, poi confermata da ecografia semplice che riscontrava "ectasia del plesso venoso pampiniforme bilaterale, che si accentua con le manovre funzionali".
A metà ottobre ho fissato una visita da un andrologo alla Mangiagalli di Milano, spero che lì mi sappiano indirizzare verso l'iter corretto.
Grazie
Andrea
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
personalmente non aggiungo altro. Condivido la Sua scelta per la visita Andrologica. Resto in attesa, se Lei lo riterrà opportuno, di conoscere gli ulteriori sviluppi.
Affettuosi saluti ed auguri per tutto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
una corretta valutazione di un varicocele e la possibilità di stadiarlo ,cioè di fare un grading, oggi passa sempre da una attenta valutazione con un ecocolordoppler delle vene spermatiche.
Ancora un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
massima fiducia nella Struttura cui Lei vorrebbe fare riferimento per la valutazione del Suo stato di fertilità.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#9] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2006
Grazie,
è molto gentile; una volta effettuata la visita, se sarà ancora possibile utilizzare questo messaggio, scriverò cosa mi avranno detto.

Andrea
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certamente sì.
Ancora un cordiale saluto.
[#11] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
ci scriva pure tutte le volte che lo desidera. Il Forum serve a chiedere un consiglio...
Ancora affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
ci faccia sapere se ha novità. Le vostre osservazioni ci sono utili perchè ci permettono, come medici , di essere più aggiornati ed informati della situazione "sanitaria" italiana.
Ancora un cordialissimo saluto.
[#13] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2006
Gentili dottori,
mi sono recato al centro sterilità della Mangiagalli di Milano e lì sono stato visitato da un andrologo il quale mi ha chiesto di rifare da loro lo spermiogramma, quindi un ecodoppler testicolare per stadiare il varicocele (all'esame obiettivo era rilevabile a sinistra ma è necessario un doppler per stadiarlo con precisione, sia a dx che a sinistra) e infne, dopo questi due esami, mi hanno fissato una visita dall'andrologo che valuterà, in base ai risultati, se mettermi in lista d'attesa per l'intervento per risolvere il varicocele.

In linea generale l'andrologo afferma che non sono sterile ma che a volte l'intervento per il varicocele migliora la situazione. Dato che per avere figli dovò aspettare ancora alcuni anni (solo alla fine della laurea e della specializzazione), l'intervento potrebbe avere carattere preventivo, sempre considerando che potrebbe non variare la situazione del mio liquido seminale, dato che le cause della teratozoozpermia non sono note. Fra otto giorni avrò l'esito dello spermiogramma, vi terrò aggiornati.
Grazie per l'attenzione

Andrea
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, mi sembra il suo un iter diagnostico ragionevole. Segua le indicazioni che le hanno dato e ci tenga sempre informati.
Ancora un cordiale saluto.
[#15] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
assolutamente condivisibili le indicazioni diagnostiche e quindi eventualmente terapeutiche che Le sono state proposte.
La strada è quella giusta.
Affettuosi saluti ed auguri per tutto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#16] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2006
Buonasera,
come promesso vi scrivo l'esito del secondo spermiogramma eseguito e dell'ecodoppler.

Esame liquido seminale:

Astinenza: 4 giorni

Viscosità: normale

Liquefazione: completa

Volume: 2,1 ml pH: 8

N.spermatozoi: 97 mil/ml
Mobilità: 56% totale
9% progressiva rapida
43% progressiva lenta

N.totale spermatozoi: 203,7 milioni
N.totale spermatozoi mobili progressivi: 105,9 milioni

Forme fisiologiche: 6%
Anomalie testa: 75%
collo: 18%
coda: 1%

Agglutinazioni: assenti
Test vitalità all'eosina: 66%

Conclusioni: teratospermia media

Precisazione: il laboratorio presso cui è stata eseguita la valutazione è diverso da quello del primo spermiogramma


Ecocolordoppler scrotale:

Bilateralmente didimi di dimensioni ridotte (V dx 13 cc, V sin 10 cc), a morfologia conservata ed ecostruttura omogenea esente da lesioni ipoecogene focali. Epididimi normali. A sin falda di idrocele. Bilateralmente ectasia del plesso pampiniforme.

ECD:
- a dx assenza di reflusso venoso basale. Reflusso venoso patologico durante i primi secondi della manovra di Valsalva
- a sin assenza di reflusso venoso basale. Reflusso venoso patologico sotto Valsalva della durata dell'intera manovra

Conclusioni:
Varicocele dx di I grado e sin. di II grado. Utile ecografia renale bilaterale.


A quanto pare non ho altre valutazioni da fare (a giugno 2006 in occasione di colica renale mi fecero una eco addome completa, inclusi i reni, in cui non hanno evidenziato niente di patologico). Attendo fiducioso la visita andrologica del 3 gennaio in cui valuteranno con me in base agli esami il da farsi.
Chiedo a voi:
- reputate meritevole di intervento la mia situazione?
- la falda di idrocele è legata al varicocele? E' preoccupante?

Grazie

Andrea
[#17] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore 13116,

alla luce degli esami effettuati la correzione chirurgica del varicocele bilaterale potrebbe evitare il perdurare di un danno spermatogentico chepotrebbe anche condurre ad una condizione di ridotta fertilità tra qualche anno, allorchè presumibilmente lei cercherà di avere dei figli
cari saluti
[#18] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
premesso che è molto saggio attendere l'esito dell'effettivo controllo clinico che Lei ha correttamente programmato, io non prenderei nemmeno in considerazione l'ipotesi di intervenire per correggere il varicocele a destra. L'intervento a sinistra potrebbe essere condivisibile, ma a mio modo di vedere non senza prima aver rivalutato i dati del liquido seminale e perchè no essersi sottoposto a terapie mediche di supporto. Il suo spermiogramma sarebbe decisamente buono se non fosse per il singolo aspetto della teratozoospermia: imputare questo danno così settoriale ad un varicocele di II grado, quando già siamo in presenza di una volumetria testicolare ridotta, è certamente lecito ma senza dubbio merita ulteriori approfondimenti.
In fin dei conti, vista la non impellenza procreativa, nessuno Le vieta di monitorizzare nel tempo i Suoi parametri seminali, restando a stretto contatto con il Suo Andrologo di fiducia.
Attendo con personale interesse l'esito della visita che ha programmato per il nuovo anno.
Intanto affettuosi auguri per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#19] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,
anch'io condivido la prudente monitorizzazione consigliata dal collega Martino. Per meglio valutare la sua situazione testicolare potrà eventualmente essere utile un controllo ormonale che ,se è il caso, le verrà consigliato dal collega che la sta seguendo. Con fiducia segua le sue indicazioni.
Ancora un cordiale saluto.