Utente 421XXX
Salve.. sono un ragazzo di 20 anni.. sono fidanzato da 5 mesi con una ragazza che amo tantissimo. tra me e lei c è un rapporto stupendo, parliamo di tutto, condiviamo tutto, ci vediamo quasi ogni giorno..tra di noi non c è nè timidezza, nè vergogna in ogni cosa. pur avendo problemi di ansia per via di problemi riguardante la scuola e la famiglia..quando sono con lei sono a mio agio. Dopo un pò di attesa abbiamo provato a farlo... ma ho manifestato impotenza.. a volte riesco a raggiungere un erezione ma poco dopo và via... sempre così fin quando poi non riesco + ad avere un erezione abbiamo provato di tutto, rapporto orale anche, ma nulla.. e mi sento spesso una merda per questo fatto perchè anche se lei non lo dà a vedere, io sò che pian piano sto rovinando il nostro rapporto. Documentandomi online ho letto che la maggior parte di questi casi è causato da fattori psicologici e personalmente non credo sia il mio caso..come detto prima con lei ho un rapporto perfetto mi trovo a mio agio in intimità. Ho volontà e insistenza ad uscire da questo problema.. anche con farmaci ecc.. Attendo risposta e nel frattempo invio distinti saluti!.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la disfunzione erettile ha sempre una componente psicogena che ne determina o ne acuisce la espressione clinica.Onde evitare banalizzazioni o medicalizzazioni superflue,e' importante che venga posta una diagnosi medica.Consulti il Suo medico e ne segua le indicazioni,diffidando dal faidate.
Cordialita'
[#2] dopo  
Utente 421XXX

Iscritto dal 2007
grazia dottore per la veloce risposta.. ma volevo chiedere un ultima cosa.. la mia impotenza può essere causata anche delle sigarette?.. non fumo + di 10 sigarette al giorno..
[#3] dopo  
Utente 421XXX

Iscritto dal 2007
o se potete darmi qualche consiglio per diminuire i problemi di erezione.. grazie.. saluti proverò cmq ad andare dal dottore di famiglia.. anche se la cosa mi preokkupa ancora di +.
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il fumo e' il piu' grosso nemico del sesso ma il problema va visto in un respiro piu' ampio...Cordialita'
[#5] dopo  
Utente 421XXX

Iscritto dal 2007
chiedo un ultima cosa... soffro spenso di ansia.. tempo fà per via di un brutto periodo sn andato da uno psicologo e dal medico di famiglia che mi ha prescritto un ansiolitico chiamato EN... il periodo adesso è passato. ma qualche volta capita che mi sento ansioso e subito prendo le 7 gocce di EN.. volevo sapere se queste vanno bene anche per la cosidetta ansia da prestazione, o anzi se addirittura peggiorano l erezione o comunque il rapporto sessuale. Ringrazio per una eventuale risposta..saluti
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...se soffre di stati ricorrenti di ansia,la terapia proposta é idonea e prioritaria.Raggiunto il benessere psico-fisico,l'equilibrio sessuale ne trarrà giovamento. Cordialità.
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

come dice il dottor Izzo i fattori emozionali, ansiosi, sono molto importanti e frequenti specie in chi si avvicina al sesso in maniera molto "coinvolta" e potrebbe essere il suo caso , tenendo conto del fatto che già qualche medico ha ritenuto utile prescriverle un ansiolitico per altri motivi.
Esistono però anche fattori fisici, organici, che sin dalla giovane età potrebbero impedirle di ottenere una buona rigidità del pene ed a mantenerla il tempo necessario per indossare il profilattico e penetrare in vagina.
veda qualcosa su www.andrologia.lazio.it
Una visita specialistica è sempre utile per definire meglio il problema
cari saluti