Utente 905XXX
aiutatemi!
mi sono arrabbiata tantissimo coi miei genitori ed il mio ragazzo.... ho tentato il suicidio buttandomi giù dal balcone quando sono stata presa da mia madre x il capelli...
mi ha messo una mano alla bocca x nn gridare e x un po' nn sono riuscita a respirare bene...
dopo un attimo ho sentito una tachicardia fortissima.. nn ho misurato i battiti ma sicuramente tantissimi... il battito era nn troppo forte ma davvero ravvicinato ... mi veniva da tossire di tanto in tanto.. dopo qualke minuto bevendo acqua , e acqua e zucchero è tornato più o meno normale.
che cosa poteva essere? è preoccupante? sono spaventatissima e non voglio dormire.. dovrei correre in ospedale?
ho 23 anni e ho fatto l ultima visita cardiologica 3 mesi fa in cui il cardiologo non aveva riscontrato alcuna cardiopatia...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, considerato l'evento drammatico da lei vissuto, la tachicardia riferita, associata magari ad affanno e senso di panico, è una risposta del tutto fisiologica del suo organismo all'intenso stress emotivo cui è stato sottoposto.
Stia tranquilla, in tali casi è sicuramente più utile un consiglio psicologico. Ci rifletta.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 905XXX

Iscritto dal 2008
ho dormito pochissimo, ma sono ancora viva...
sarà lo stess psicologico, il fatto che ero anche debolissima perchè non avevo mangiato niente tutto il giorno ed in generale sto mangiando pochissimo.. però queste tachicardie mi stanno spaventando.
a volte mi vengono anche quando ho la febbre alta, quando ho l'influenza ecc...
tanto che penso di svenire.
poi il cuore si calma e quando vado dal cardiologo mi dicono che non ho niente.

grazie mille per la risposta, comunque penso che per sicurezza , prima di partire per l'eramus andrò nuovamente dal cardiologo per una visita completa, non solo l' ECG