Utente 114XXX
buon giorno sono un ragazzo di 30 anni e da due anni ho problemi di erezione ,
ho perso totalmente erezioni spontanee, al risveglio e agli stimoli,mentre ragiungo l'ottanta per cento se la stimolazione avviene direttamente sul pene ma la perdo immediatamente appena veine sospesa la stimolazione anche solo per pochi secondi il mio medico (andrologo) mi ha fatto fare gli esami dele sangue(tutto nella norma),un eco doppler pelvico(prostatovescicalite) e uno scrotale (varicocele lieve) dopodichè ha iniziato la cura che consiste in un iniezione vasodilatatore che mi viene fatta lateralmente al pene (non ho un erezione dopo l'iniezione)una volta a settimana vado avanti cosi da 3 mesi senza alcun miglioramento.
Ritenete che questa sia la terapia giusta ? se è no sapete consigliarmi un ottimo andrologo a napoli grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,vista l'eta' giovanile,sarei curioso di conoscere la diagnosi che La ha portata a seguire uno schema terapeutico basato su di una iniezione endocavernosa che,in genere,si riserva a Pazienti con gravi malattie dismetaboliche (diabete etc.) o a seguito di interventi chirurgici pelvico-perieali,perianali (prostatectomia,aneurismi aortici etc.).Cordialita'.