Utente 201XXX
Gent.mi Professori,
il mio fidanzato, oggi 44enne, all'età di 16 anni ha subito orchiectomia del testicolo sx per seminoma, con successivi trattamenti di chemio e radio terapia.
Diversi esami del liquido seminale hanno poi diagnosticato azoospermia.
Nel 1987 la biopsia del testicolo dx ("Tubuli seminiferi di dimensioni inferiori alla norma con tonaca propria, sottile rivestita esclusivamente da cellule del Sertoli. Taluni tubuli sono piccoli e con tonaca propria ispessita e sclero-ialina. Interstizio a tratti fibrotico comprendente isolate cellule di Leydig) ha diagnosticato aplasia delle cellule germinali (Sertoli-cell only Syndrome).
Nell'ottobre del 2004 il valore FSH era 29 mUI/ml.
Ritenete che sia possibile approfondire gli accertamenti alla luce delle più recenti metodiche risolutive?
Io ho 32 anni, vivendo a Bari potete indicarci utili riferimenti a cui rivolgerci?
Ritenete che sia possibile approfondire gli accertamenti alla luce delle più recenti metodiche risolutive?
Vivendo a Bari ci potete indicare utili riferimenti a cui rivolgerci?
Vi saluto e Vi ringrazio moltissimo per il tempo che vorrete dedicarci.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
come prima cosa io consiglierei di ripetere un esame
del liquido seminale se non è stato eseguito recentemente.
Se questa indagine, come è probabile, confermasse l'assenza di
spermatozoi (azoospermia) si potrebbe prendere in
considerazione la possibilità di tentare un eventuale
recupero di qualche spermatozoo con tecnica
microchirurgica (numerosi Autori hanno dimostrato
la possibilità di recuperare rari spermatozoi anche
nelle "Sindromi a sole cellule del Sertoli".)
Se va all'indirizzo della Società Italiana di Andrologia (S.I.A.) (www.andrologiaitaliana.it) troverà gli
indirizzi degli Andrologi per Regione iscritti alla
S.I.A. e potrà scegliere uno specialista qualificato che opera nella sua Regione.
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
direi che concordo con quanto affermato dal Collega Giambersio ma vi deve essere chiaro che avendo già fatto una biopsia con un istologico del genere e con un FSH di 29 le probabilità di recupero sono prossime allo zero.
A questo punto è una vostra scelta quello di tentare la MicroTESE cioè il prelievo microchirurgico testicolare o di fermarvi e pensare a strade alternative.

Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
mi spiace darLe una risposta che forse non vorrebbe leggere. Ma è quello che penso.
Credo non abbia senso e nè motivo di essere alcun altro tipo di tentativo diagnostico e/o terapeutico, sia esso medico che chirurgico.
La prego di non cadere nella tentazione, purtroppo comprensibile, di voler a tutti i costi trovare un Collega che Le dia imposibili speranze. Perchè Le dico questo? Perchè purtroppo potrebbe benissimo trovarlo!!! E sarebbe per Lei ed il Suo fidanzato peggio della grande prova cui il destino o il Padreterno ha voluto sottoporre il Suo compagno e la Vostra coppia.
Il problema andava meglio affrontato all'epoca dell'intervento di orchiectomia e delle successive terapie radio-antiblastiche. Andava proposto il criocongelamento del liquido seminale o della biopsia testicolare dell'organo sano. Io lo avrei consigliato in ogni caso, e nonostante l'età adolescenziale del Suo compagno all'epoca.
Oggi la situazione è complessa e compromessa direi.
Davvero affettuosi auguri per tutto.
Cordilalissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
giustamente come dice il collega Martino andava depositato lo sperma prima della chemio e radioterapia come i colleghi dovevano aver detto al suo ragazzo prima di iniziare la terapia
anch'io credo che sia inutile ripetere esami visto che abbiamo già la diagnosi di Sindromi a sole cellule del Sertoli