Utente 669XXX
Salve sono una ragazza di 26 anni, mi hanno consigliato di rivolgermi a questa sezione per avere una risposta.
2 anni fa ho fatto un piercing al labbro inferiore e a distanza di tutto questo tempo sembra non essere perfettamente cicatrizzato, in quanto mi continua a fare delle crosticine gialle attorno al foro e al bastoncino interno e una minima quantità di materia biancastra....non mi da fastidi (solo un paio di settimane fa ho accusato dolore ed un po' di gonfiore per 3giorni, ma pulendolo con un po' d'acqua ossigenata, un po' di disinfettante antibatterico e degli impacchi di soluzione fisiologica è passato tutto).
ora vorrei sapere, ho trovato un lavoro (comincio tra 3 giorni) in cui mi cè stato chiesto di toglierlo (dovendo stare al pubblico), ma so già quasi per certo che se lo rimuovo per quelle 5 ore mi si richiude il foro. Volendo evitare ciò, se io applico in questi 3 giorni una pomata come il cicatrene, senza togliere il piercing, posso ottenere qualcosa? nel senso, posso sperare che togliendolo per 5 ore non mi si richiuda?
grazie, spero riusciate ad "aiutarmi"...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile signora,

ritengo che cinque ore, soprattutto nella zona interessata dal piercing (cavo orale), il tempo intercorso tra l'esecuzione ed i giorni nostri (circa due anni) non siano sufficienti per richiudere il tramite.

la soluzione da lei prospettata non aghgiungerebbe nulla.

cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 669XXX

Iscritto dal 2008
ringrazio per la risposta. Il fatto è che mi è già capitato, allo stesso foro (era un po' più laterale, ma sempre al labbro) che avevo fatto 4 anni prima e mi si è richiuso dopo appena 4 ore nella parte centrale e non sono più riuscita a reinserire il piercing.....anzi, se devo esser sincera l'ho dovuto rifare 3 volte!!! sempre perchè mi si richiude con tanta facilità.
[#3] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signora

perchè applicare una sostanza cicatrizzante su un tramite che mostra ritardo di cicatrizzazione e tendenza all'infezione ?
Magari potrebbe trattarsi di una reazione dei suoi tessuti al materiale con cui è composto il piercing o semplicemente potrebbe essere la penetrazione della saliva nel tramite che impedisce la cicatrizzazione.
In entrambi i casi l'uso di creme non agevola la soluzione del problema che necessita comunque di una valutazione medica diretta.

Cordiali saluti