Utente 117XXX
Gent.mo Dottore ,
sono una ragazza di 18 anni e da poche settimane che percepisco dei bruschi cambiamenti(accellerazioni) per quanto riguarda le mie pulsazioni cardiache.Questo mi accade soprattutto dopo i pasti e ieri sera, per la prima volta, dopo cena è durato circa un'ora con interruzioni di circa uno,due minuti .
Ho poi la sensazione di perdere il respiro e di nausea.
Nella mia famiglia stiamo vivendo un periodo particolare, quindi preferirei non allarmarli inutilmente, mi consigli Lei il da farsi.
La ringrazio infinitamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, l'attività cardiaca, in special modo la frequenza e la pressione arteriosa, possono risentire molto degli stress fisici e/o emotivi di un soggetto, in quanto fortemente controllati dal tono nervoso adrenergico. E' pertanto probabile che le sue sensazioni siano soltanto momentanee come risultato di uno stato emotivo alterato, vedrà che il raggiungimento di una rapida tranquillità sarà la maggior medicina per la riduzione degli episodi tachicardici. Viceversa se non dovesse riconoscersi in tale profilo psicologico, inizi ad effettuare un prelievo di sangue per valutazione completa dei parametri emocromocitometrici e di funzionalità tiroidea, sottoponendoli poi all'osservazione del curante.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio infinitamente ... Seguirò il suo consiglio!